Rimedi naturali per il mal di denti

La prima cosa da fare quando compare il mal di denti è cercare di individuarne la causa , munirsi allora di un specchio e cominciare l’auto visita.

Per le carie, il sollievo più immediato è dato da risciacqui con collutorio e se si vuole ricorre all’esperienza della nonna si masticare chiodi di garofano, posizionandoli sul dente dolorante e schiacciandoli con l’opposto sano. I chiodi di garofano sono ricchi di un olio essenziale con attività anestetizzante.

Se si notano gengive arrossate allora con ogni probabilità si tratta di gengivite, se invece il dolore è focalizzato verso la fine dell’arcata dentale plausibilmente il dolore è dovuto al dente del giudizio. In entrambi questi casi il sollievo immediato si può ottenere ricorrendo a sciacqui di infuso di malva ottenuto aggiungendo cinque grammi di malva ( in fiori o foglie) in 100 ml di acqua bollente, filtrando e lasciando raffreddare prima di effettuare gli sciacqui.

Non utilizzare spazzolino nel caso di gengivite ovvero gengive infiammate.

O ancora:

• Mescolate un cucchiaino di olio essenziale di garofano e uno di cloroformio, poi bagnate dei batuffoli di cotone e applicate localmente.

• Mescolate sale fino e allume in parti uguali e riducete in polvere. Poi bagnate un piccolo pezzo di cotone, fatevi aderire il composto e applicate sul dente dolorante. All’inizio avvertirete una sensazione di freddo che gradualmente scomparirà portandosi dietro il mal di denti. Funziona perchè l’allume, che si trova nelle erboristerie, è un antibatterico naturale.

• Prendete una fetta di pane tostato e riducetela in poltiglia. Bagnate con alcol, spolverizzate con pepe e applicate esternamente. Pare che il beneficio sia immediato.

Le cause dei mal di denti sono estremamente evidenti, quando la carie giunge a interessare anche la polpa, un tessuto connettivo lasso che si rigonfia e viene compresso contro le pareti rigide del dente. Per effetto di questa congestione, i nervi vengono compressi e provocano dolore. Questo meccanismo spiega perchè il mal di denti si intensifica tutte le volte che il paziente si corica: in posizione sdraiata l’afflusso di sangue alla testa, e quindi ai denti, aumenta, e aggrava la congestione della polpa dentaria.

La comparsa del mal di denti indica che il dente è stato irrimediabilmente compromesso dal processo carioso: la fase successiva della malattia è la morte del dente, e la formazione di un granuloma all’apice delle sue radici.

Il processo infettivo cronico costituito dal granuloma può successivamente diventare acuto, e portare alla formazione di un ascesso.

Il mal di denti è, quindi, un segnale di allarme che richiede cure immediate: in questa fase il dente può ancora essere salvato, anche se deve essere devitalizzato, mentre la formazione di ascessi o granulomi può rendere necessaria l’avulsione del dente. Del resto, il mal di denti è, nella maggior parte dei casi, talmente intenso da costringere anche il paziente più recalcitrante a recarsi immediatamente dal dentista per far curare il dente pulpitico. Non sdraiarsi per dormire, ma cercare di dormire in posizione seduta, o almeno sollevare il capo con due o tre cuscini: in questo modo si riduce l’afflusso di sangue alla testa. Lo stesso risultato si ottiene facendo un pediluvio ben caldo: in questo modo, il sangue tende a ristagnare nei vasi sanguigni delle estremità inferiori, dilatati dal calore.

Se il mal di denti è provocato da un ascesso dentario, si può calmare l’infiammazione con impacchi di foglie o fiori bolliti di malva, e sciacqui con acqua e sale. Sono invece da evitare gli impacchi caldi sulla guancia, che possono aggravare notevolmente l’infiammazione, provocando una tumefazione di tutta la guancia e della regione orbitale. Per calmare il dolore è anche utile impiegare un metodo derivato dall’agopuntura, l’agopressione. Nel caso del mal di denti, bisogna comprimere con la punta dell’indice un punto compreso fra la base del primo e del secondo metacarpo, sul dorso della mano: per essere efficace la pressione deve essere decisa e mantenuta per qualche minuto.

– Con una cipolla tritata possiamo disinfiammare la parte dolente – anche in caso di gengiviti. Per gli ascessi è da preferire la cipolla cotta, in attesa ovviamente della prescrizione dell’antibiotico!

– Con i chiodi di garofano possiamo anestetizzare la parte dolente, rinfrescare l’alito e combattere persino la nausea.

-Masticando foglie di prezzemolo fresco riusciremo sicuramente a provare del sollievo.

-Con l’infuso di basilico (tre/quattro cucchiaini nell’acqua di una tazza da tè) possiamo fare schiacqui molto efficaci sia per il mal di denti che per le afte.

-Pestando una o più foglie di cavolo e applicandole – ricordandoci di cambiarle spesso -con una garza sulla zona colpita da un ascesso, noteremo una sensibile riduzione del gonfiore.

– Aglio: schiacciarlo o tritarlo ed applicarlo localmente in prossimità del dente che fa male, magari a causa di una carie. Gli effetti si hanno nel giro di pochi minuti. Basta solo non esagerare nell’applicazione, alla lunga potrebbe provocare irritazione. Ad agire e a diminuire il dolore è quel liquido appiccicoso e pestilente che fuoriesce dallo stesso aglio, che ha proprietà antibatteriche. L’allicina, questo il nome del principio attivo, da sempre è considerato un vero antibiotico naturale. Addirittura pare che durante la Prima Guerra Mondiale, fosse usato anche per curare le ferite delle battaglie. Non si tratta solo di un rimedio della nonna, ma di un efficace prodotto naturale riconosciuto anche dalla scienza ufficiale per le sue proprietà. Va detto però che va considerato come un palliativo momentaneo: non si deve pensare che sia possibile curare il mal di denti con dell’aglio senza poi recarsi da un dentista.

Annunci

Una risposta a “Rimedi naturali per il mal di denti

  1. si possono fare anche degli impacchi di semi di lino contro il mal di denti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...