Archivi tag: salvia

Per Denti Bianchi e Gengive Sane

Per avere una bocca sana
e denti bianchi e belli:

  • Strofinare con i polpastrelli i denti con la polvere ottenuta tritando foglie di tiglio e di salvia.


Per denti smaglianti:

  • Mettere sullo spazzolino mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio e qualche goccia di limone e lavare i denti come di consueto.

Per gengive dolenti e per le afte:

  • Masticare 2 o 3 volta al giorno foglie crude di crescione.
  • Masticare radice di altea
  • Strofinare foglie di salvia

Per rinforzare le gengive gonfie e sanguinanti:

  • Fare un tonico per sciacqui e frizioni, facendo macerare un pugno di foglie di quercia in ½ litro di vino, per ¾ giorni, aggiungendo un cucchiaio di miele.

Per togliere il sapore d’aglio o di cibo dalla bocca:

  • Masticare 3 o 4 chicchi di caffè o qualche foglia di prezzemolo (fonte www.alimentazione-benessere.it)

La Salvia contro l’Osteoporosi, questa semplice pianta aiuta a Combatterla

Le virtù della salvia contro l’osteoporosi, l’indebolimento osseo che nelle donne si manifesta (o meglio, può manifestarsi) come conseguenza della menopausa. Si tratta di una patologia tanto diffusa quanto insidiosa, che può portare a facili fratture e progressiva limitazione nei movimenti. Evitarla è possibile, naturalmente, innanzi tutto grazie ad una corretta alimentazione, che preveda l’assunzione di cibi ricchi di calcio come latticini, acque minerali e vegetali verdi, e regolare esercizio fisico, e in secondo luogo anche attraverso semplici integratori naturali, in questo caso fitoterapici.

Come la Salvia Milthiorriza (SM), da sempre utilizzata dalla Medicina Tradizionale Cinese per combattere le patologie cardiache, e da oggi possibile rimedio per prevenire l’osteoporosi. A scoprire questa inedita virtù della salvia Milthiorriza sono stati i ricercatori coreani del Department of Pharmacology and Institute of Cardiovascular Research presso la School of Medicine della Chonbuk National University (Corea del Sud), coordinati dal dott. Yan Cui.
 
Attraverso uno studio condotto su modello animale, si è potuto osservare che le topoline che avevano subito l’asportazione delle ovaie (quindi messe in “menopausa” forzata) e a cui erano stati somministrati proprio estratti di SM per via orale per un tempo di 8 settimane, avevano le ossa più salde e la densità era certamente migliorata, rispetto alle cavie che non avevano assunto la salvia.
 
In pratica, questa piantina avrebbe il potere di diminuire lo stress ossidativo legato alla cessazione dell’attività ovarica e inibire la produzione di osteoclasti responsabili dell’impoverimento osseo, il tutto senza, ovviamente, effetti collaterali. Aspettiamoci dunque, in un prossimo futuro, di trovare nelle erboristerie degli estratti di Salvia Milthiorriza che permettano alle donne in menopausa di prevenire l’osteoporosi, come coadiuvante delle terapie preventive tradizionali. Buono a sapersi. (fonte salute.pourfemme.it)

La Salvia e le sue Proprietà Salutari

La salvia è un rimedio naturale per eccellenza. Non serve infatti solo per arricchire il gusto di alcune pietanze in cucina, ma ha vere e proprie capacità terapeutiche conosciute sin dall’antichità. Non a caso il suo nome: salvia, da Salvus, sano. Gli antichi Galli la consideravano capace di curare tutte le malattie, per i Romani era sacra ed anche per i cinesi era estremamente preziosa, ritenuta fonte di longevità. Nel medioevo veniva utilizzata per curare ferite difficili da cicatrizzare e prima ancora era usata per contrastare la tosse ed allontanare la febbre. Ed oggi? Ancora perdurano questi utilizzi?

Sì in generale, anche se si sono scoperte le sue vere proprietà salutistiche: è un potente antinfiammatorio, ha proprietà balsamiche, aiuta a contrastare i problemi di cattiva digestione e la tosse con catarro. In più aiuta ad alleviare i sintomi della sindrome premestruale, con particolare riferimento al mal di pancia e quelli della menopausa, a partire dalle “vampate”: è spesso considerata e definita come un “estrogeno naturale“, proprio per queste caratteristiche. Sembra inoltre sia in grado di tenere lontano il diabete e di combattere le gengiviti, pensate infatti a quanti dentifrici alla salvia esistono! Ho avuto modo di testarla per i dolori mestruali e posso garantirne l’efficacia, almeno in questo senso. E voi l’avete mai provata? Attenzione però perché ha qualche controindicazione: deve evitarla chi soffre di patologie nervose e le donne durante il periodo di allattamento. Come tisana, va usata per brevi periodi e l’olio essenziale è pericoloso. Insomma, anche con i rimedi naturali non c’è da scherzare. (fonte salute.pourfemme.it)

Salvia: proprietà medicinali e cosmetiche

La salvia, appartenente alla famiglia delle labiatae, è tra le piante che possiede innumerevoli proprietà per la salute e per la bellezza del corpo, grazie alla presenza di numerose sostanze quali acetato di linalile, acido oleanolico, perossidasi, vitamina B1 e C, resine e sostanze estrogene, flavonoidi, sostanze ad azione neurotossica, ecc. E’ possibile dividere le proprietà della salvia in varie categorie a seconda della sua azione: proprietà mediche, proprietà cosmetiche e proprietà legate al suo utilizzo in cucina.

La salvia è particolarmente indicata per chi soffre di dolori mestruali, nei casi di astenia, tono dell’umore basso, problemi di insonnia, problemi gastrointestinali. E’ inoltre consigliata a chi soffre di diabete in quanto il suo utilizzo è in grado di ridurre i livelli di glicemia, per contrastare alcuni sintomi della menopausa, per problemi di reumatismi, ecc. Tuttavia, per via del suo effetto eccitante il suo utilizzo è sconsigliato ad alcune persone (per esempio nelle persone che soffrono di epilessia).

Proprietà cosmetiche della salvia

La salvia è particolarmente utile per combattere gli inestetismi della pelle causati dalla ritenzione idrica, ha un effetto sbiancante dei denti ed è consigliata nella cura dei capelli e della pelle. In erboristeria è possibile trovarla in compresse, olio, ecc.

Salvia in cucina

Numerose le ricette che hanno le foglie di salvia (fresche o secche) come ingrediente base, il suo utilizzo infatti in cucina è molto esteso in quanto è perfetta nella preparazione di primi piatti, secondi piatti a base di carne o di pesce, sughi e salse.  E’ importante sapere che la salvia ha un sapore molto forte e quindi è bene utilizzarla in piccole quantità poichè si corre il rischio di soffocare il sapore degli altri ingredienti.

Qualora si scelga di cuocerla è bene non cuocerla troppo perchè si rischierebbe il rilascio eccessivo del suo olio con la conseguenza di avere pietanze dal sapore troppo amarognolo. E’ particolarmente indicata per la preparazione di arrosti insieme al rosmarino, per la preparazione di sughi a base di burro, per aromatizzare l’olio, l’aceto o il burro (fonte www.dietaland.com)