Archivi tag: pelle

Il Bicarbonato di sodio e le sue mille Virtù

Il bicarbonato di sodio è un prodotto particolarmente, dalle mille virtù e che non dovrebbe mancare mai nelle nostre case. Possiamo utilizzarlo per alleviare piccoli malesseri fisici, per la bellezza del nostro corpo, per il nostro viso, per l’igiene personale; vediamo insieme qualche piccola “ricetta” da provare.

BICARBONATO PER ALLEVIARE PICCOLI MALESSERI FISICI

Se anche voi come me ogni tanto soffrite di afte della bocca potete mettere 3 cucchiaini di bicarbonato di sodio in una tazza di acqua, bagnare un cotton fioc e passare delicatamente sulla zona interessata dall’infiammazione. Molto utile anche nel caso di raffreddore; in questo caso è sufficiente sciogliere 2 o 3 cucchiai di bicarbonato in una bacinella di acqua bollente e poi, coprendo la testa dovrete respirare per circa 15 minuti il vapore. Non solo: il bicarbonato è ideale anche per mantenere l’alito fresco. Basta far sciogliere due cucchiaini di bicarbonato in un bicchiere di acqua e sciacquare la bocca: il risultato con questo colluttorio tutto naturale è garantito.

BICARBONATO PER LA CURA E LA BELLEZZA DI CORPO E VISO

Se avete un po’ di tempo a disposizione e desiderate rilassarvi potete sciogliere 3 cucchiai di bicarbonato nella vasca da bagno: alla fine vi sentirete molto meglio e la pelle sarà particolarmente liscia e vellutata.

Con il bicarbonato di sodio si possono creare anche ottimi scrub per eliminare le cellule morte del corpo e preparare la pelle all’arrivo della primavera; per lo scub corpo potete aggiungere 3 cucchiai di bicarbonato al latte detergente, applicare il composto su tutto il corpo e poi sciacquare sotto la doccia. E’ possibile fare lo stesso tipo di scrub (usando dosi minori di prodotto) anche sul viso e sul collo; ricordatevi di non fare più di uno scrub alla settimana (altrimenti potreste rendere la pelle un po’ troppo secca).

Il bicarbonato di sodio è utile anche quando si parla di igiene personale ed è un ottimo alleato contro la Candida o altre infezioni; basterà sciogliere nell’acqua tiepida un cucchiaino di bicarbonato e poi procedere alla normale detersione. Viene impiegato anche nei pediluvi; soprattutto nei mesi estivi il bicarbonato è in grado di donare sollievo ai piedi.

Se tra i capelli avete dei residui di lacca o altri prodotti potete aggiungere al normale shampoo un cucchiaino di bicarbonato e procedere poi al lavaggio; i capelli saranno pulitissimi. (fonte www.mondobenessereblog.com)

Colorito della Pelle Pallido e Spento? Prova con Frutta e Verdura!

Il consumo regolare di frutta e verdura ci regala un colorito della pelle meno spento. La conferma di quanto ipotizzato da precedenti studi arriva da un recente studio pubblicato su PLoS ONE, a cura dei ricercatori dell’Università di St Andrews, in Gran Bretagna. Secondo gli autori, che hanno studiato la dieta di 35 persone, il segreto di un colorito meno pallido e spento è nei carotenoidi, pigmenti che si trovano in molti tipi di frutta e verdura. Queste sostanze sarebbero in grado di dare una tonalità più luminosa e sana alla pelle.

Gli autori hanno esaminato il colorito del volto dei pazienti prima e dopo una dieta basata su frutta e verdura durata 6 settimane. Dal confronto è emerso che il giallo ed il rosso del colorito avevano tonalità più vivide dopo la dieta a base di frutta e verdura. Insomma, consumare frutta e verdura ci rende non solo più sani, ma anche più attraenti, eliminando quel colorito pallido, spento e malaticcio che certo non ha sex-appeal.

Secondo i ricercatori dovremmo tornare ad alimentarci come i nostri antenati per migliorare non solo la salute ma anche il nostro aspetto. D’altra parte, ne parlavamo appena qualche giorno fa, la nostra dieta oggi è lontana anni luce da quella degli uomini primitivi. Dovremmo tornare a soddisfare le richieste nutrizionali scritte nei nostri geni per evitare le malattie dovute agli squilibri alimentari. E aumentare il consumo di frutta e verdura è sicuramente un passo nella giusta direzione. (fonte www.benessereblog.it)

Limone più un Farmaco che un Alimento

Il limone (Citrus x limon) è uno dei tre frutti (insieme alluva e alla mela) usatissimi nella medicina popolare e tradizionale. Per le innumerevoli proprietà che possiede è ritenuto da molti esperti come uno tra i più importanti nutrimenti curativi, tanto da essere considerato più un farmaco che un alimento.

Le navi che nei tempi passati  tenevano a bordo  una certa quantità di limoni non avevano morti per scorbuto (malattia che colpisce chi non assume vitamina C), dato che il componente più noto di questo frutto è la vitamina C di cui sono conosciute le straordinarie proprietà. Altri principali costituenti del limone sono l’Acido Citrico, il Calcio, il Ferro, il Fosforo, Potassio, le Vitamine BAPP e il Citrato di Potassio. L’Acido Citrico e i citrati (sali)  sono dei regolatori naturali di acidità. Molti credono che il succo di limone sia acidificante, invece è un  alcalinizzante, quindi un antiacido gastrico con inoltre considerevoli proprietà toniche, diuretiche e antidiarroiche. Il limone è ottimo contro le malattie da raffreddamento tipo le bronchiti e contro l’asma. Ma molte altre sono le sue  proprietà medicinali, conosciute fin dai tempi più lontani, e che sono state riportate alla luce dalle attuali ricerche scientifiche.

Il limone è capace di prevenire l’arteriosclerosi perché avendo un effetto benefico sul sangue, ne  favorisce la fluidità, inoltre agisce sul fegato e sul pancreas combattendone l’ittero e l’insufficienza epatica e pancreatica e bloccando la produzione dei calcoli biliari. Il succo di limone è un antisettico ed un a battericida che in natura è tra i più potenti. Molti lo usano nelle otiti e nel raffreddore (provate a metterne 1 o 2  gocce nelle orecchie e nel naso, alcune volte al giorno e avrete subito un sollievo), ed ha una certa efficacia nella cura delle tracheiti, delle faringiti, delle afte della bocca, delle gengiviti e delle infiammazioni della lingua.
Mentre la maggior parte dei frutti è vietata ai diabetici per la quantità di glucidi, il limone ha proprietà che favoriscono il trattamento del diabete. Il succo è usato per tonificare la pelle del viso, (spalmatevi sulla faccia pulita alla sera, prima di addormentarvi, del succo di limone filtrato e iniziate avendo cura di usarlo per piccole parti alla volta, in quanto tende a bruciare) e per curare e riparare le escoriazioni del volto dovute ai danni del vento e del troppo freddo. Ottimo rimedio per mani screpolate, rovinate e macchiate. Spalmatene poche gocce prima di uscire di casa o prima di coricarvi per poi alzarsi al mattino con mani morbide e profumate di agrumi.
Molti nutrizionisti consigliano di bere a digiuno il succo di un limone per combattere l’acidità gastrica e per disinfettare l’ organismo. (fonte www.florablog.it)

I Broccoli alleati della Tintarella

È un estratto ricavato dai germogli di broccoli che può proteggere la pelle dai raggi UV dannosi e, secondo un nuovo studio su modello animale, ridurre del 25% la probabilità di sviluppare i tumori della pelle, consentendo una abbronzatura più serena.

I ricercatori della Johns Hopkins University hanno presentato sulla rivista “Photochemistry & Photobiological Sciences” i risultati di questo studio condotto sui topi in cui si suggerisce come un’assunzione di estratto di broccoli per 13 settimane abbia protetto gli animali dall’insorgere del cancro alla cute.
In più, i topi che già presentavano un tumore hanno visto una riduzione della massa tumorale del 70%. I broccoli, così come le altre verdure appartenenti alla famiglia delle crucifere, quali cavolfiori, cavoli e cavoletti di Bruxelles, sono noti per i loro componenti antiossidanti e anticancerogeni. Tra questi vi sono i glucosinolati, composti glucosidici contenenti zolfo. L’organismo metabolizza queste sostanze e le trasforma in isotiocianati come, per esempio, il sulforafano.
Già precedenti studi hanno indicato come i germogli di broccoli fossero attivi contro l’ipertensione arteriosa, o l’ulcera provocata dall’Helicobacter Pilory. In questo studio i ricercatori hanno esposto i topi senza pelo ai raggi UV per 17 settimane. Dopodiché sono stati suddivisi in due gruppi. Al primo gruppo è stato somministrato l’estratto di germogli di broccoli e al secondo gruppo nulla. Al termine del test, durato 13 settimane, i risultati sono stati evidenti: una riduzione significativa della massa tumorale nei topi affetti e una riduzione dell’incidenza del cancro.
Ulteriori studi a conferma dell’efficacia dell’estratto di germogli di broccoli sull’uomo saranno necessari. Se confermati, si possono aprire nuove strade per la prevenzione e la cura del cancro alla pelle come, per esempio, il temuto melanoma.  (fonte www.altrasalute.it)

L’Amido di Riso riesce a dare Morbidezza alla Pelle

L’amido di riso può essere utilizzato per avere una pelle morbida. Possiede infatti delle proprietà idratanti e lenitive, che lo rendono particolarmente adatto per combattere le irritazioni cutaneeanche nei bambini. In questa stagione invernale con il freddo le mani e il viso possono arrossarsi, per questo occorre affidarsi ad un rimedio naturale come l’amido di riso. Basta scioglierne un cucchiaio in una tazza di acqua calda, per ottenere un composto.

Quest’ultimo va applicato sulla pelle e va lasciato agire per circa un’ora. Dopo averlo tolto, bisogna lasciar asciugare bene la pelle. Il composto di amido di riso è in grado di svolgere un’azione antinfiammatoria piuttosto efficace.

Fra i trattamenti estetici alternativi, possiamo nutrire la pelle con panna e vaniglia, anch’esse capaci di donare morbidezza alla pelle.

Con questi rimedi naturali possiamo anche evitare le eventuali allergie provocate dai cosmetici. Se vogliamo che l’amido di riso eserciti un’azione lenitiva e rilassante, bisogna aggiungere all’acqua del bagno un sacchetto di tela con dentro una quantità di amido che va dai 200 ai 500 grammi.

L’amido di riso si può utilizzare anche per mettere a punto una maschera capace di dare luminosità al volto. In questo caso dobbiamo far cuocere una carota, dobbiamo frullarla, in modo da ridurla a crema, alla quale va mescolato un cucchiaino di amido di riso. Il composto si deve far agire sul viso e sul collo per mezz’ora e alla fine bisogna risciacquare con acqua tiepida.

Si tratta di piccoli trucchi da mettere in pratica con una certa regolarità per prestare attenzione alla bellezza, in modo da poter avere sempre una pelle morbida e dal colorito brillante. (fonte www.tantasalute.it)

Sole, alleato della Salute, della Pelle e dell’Umore

Dopo la neve, la pioggia, il freddo e il grigiore del “colpo di coda” di questo inverno, il più gelido degli ultimi anni, le temperature sembrano aver preso nuova “vita”, imboccando una “strada” tutta nuova, al rialzo. Le giornate cominciano ad allungarsi, il cielo è più terso e i raggi del sole“baciano” la pelle: è proprio lui, il sole, demonizzato e additato troppo spesso, che, se sfruttato nel modo giusto, può garantire il pieno di benefici all’organismo.

Si chiama, molto banalmente, elioterapia, cioè la fototerapia più classica, quella che si basa sulla esposizione ai raggi solari.
I bagni di sole, con le giuste precauzioni, come la crema con fattore protettivo adatto al proprio tipo di pelle, sono un vero toccasana per la salute.  Il sole infatti, è un valido alleato per combattere germi e microrganismi, grazie alle proprietà antisettiche, antimicrobiche e antibatteriche dei suoi raggi.  I suoi raggi, dosati con cura, svolgono sulla pelle un’azione anti-seborroica, utile per contrastare la produzione e l’accumulo di liquidi e materia in eccesso. Attenzione, però, se il sole aiuta le pelli normali, può peggiorare la situazione in presenza di situazioni particolari, come l’acne. Come fiori e piante, anche gli esseri umani si nutrono dei raggi del sole. La luce solare favorisce la crescita: gli ultravioletti stimolano efficacemente la produzione di vitamina D, responsabile di fissare il calcio nelle ossa.

Alleata delle ossa e dello scheletro, la luce solare è anche un vero alleato contro gli stati depressivi. Secondo numerosi studio, l’effetto antidepressivo dei raggi solari sarebbe legato alla loro capacità di stimolare la produzione di serotonina cerebrale, un neuromediatore dotato di un’azione antidepressiva a livello centrale. (fonte www.tantasalute.it)

La Pelle d’inverno ha bisogno della Buona Tavola!

Gli sbalzi termici mettono a dura prova la salute della pelle: la sola idratazione cosmetica non basta a proteggerla è necessario anche mangiare con molta intelligenza

La cute di viso, mani e collo durante l’inverno è sottoposta ad una situazione di forte stress: il freddo e soprattutto gli sbalzi termici (il passare di frequente da un ambiente caldo ad uno freddo) provocano una continua alternanza di vasocostrizione e vasodilatazione, questo continuo passaggio provoca sfiancamento delle pareti delle arteriole con comparsa di couperose, ovvero dell’inestetismo che rende la pelle del viso arrossata su zigomi e naso.

Il calore favorisce l’evaporazione dell’acqua dalla pelle rendendola secca e arida, mentre il freddo la rende opaca e poco tonica.

I soli trattamenti cosmetici di idratazione pur necessari, da soli non bastano a proteggere e a mantenere la pelle luminosa ed elastica, serve anche un’alimentazione corretta ed equilibrata.
Per la salute della pelle è indispensabile una dieta ricca di vitamina C, che concorre a rafforzare la cute e a riparare i danni tissutali determinati dalla temperatura e dallo smog. La vitamina , è anche indispensabile alla produzione di collagene per questo nelle giornate invernali non devono mancare mandarini, arance e kiwi, come pure è necessario privilegiare frutti come il ribes ricco di bioflavonoidi con azione protettiva sui vasi sanguigni.
A colazione, sarebbe una buona abitudine consumare succo di pompelmo (ricco di vitamina C) con fette biscottate integrali, ricche di vitamina E importantissima per la pelle.

D’inverno, vista anche l’ampia disponibilità, vanno inseriti regolarmente nel menù settimanale i broccoli e le carote ricchi di vitamina A, una vitamina in grado di riparare i danni cellulari indotti dalle avverse condizioni atmosferiche.

Almeno una volta a settimana sarebbe bene consumare omega-3, acidi grassi che svolgono un’importante azione anti età.
Un’ottima abitudine è anche quella di eliminare le bevande zuccherate e alcoliche che non giovano alla salute della pelle e neppure alla silhouette. (fonte salute.it.msn.com)