Archivi tag: colesterolo cattivo

Vino Rosso e Noci per la Memoria e un Cervello sempre Giovane

nociSecondo i risultati di uno studio spagnolo consumare olio, noci, un bicchiere di vino rosso e caffé ridurrebbe il rischio di malattie cognitive e dell’Alzheimer, migliorando l’attività della memoria e le capacità cerebrali.
La dieta meditarranea ancora una volta dimostra di essere la più indicata per i suoi benefici in termini di salute. Non dovrebbe stupirci infatti che nei paesi in cui vengono consumati alimenti tipici di questa dieta ci sia un tasso di obesità più basso e la popolazione sia più longeva.

Una dieta a base di olio, noci, un bicchiere di vino rosso e un caffè aiuterebbe quindi la nostra memoria a mantenersi in allenamento e allo stesso tempo il nostro cervello resterebbe sempre giovane e in forma. Le noci in effetti, diversamente da quanto si possa pensare,  sono un frutto secco completo e salutare. Oltre ad essere ricco di acidi grassi Omega-3 e Omega-6 che combattono il colesterolo cattivo, questo alimento contiene molte vitamine, tra le quali la vitamina B1, B2, B6 ed E,  importanti nella lotta contro l’invecchiamento e le malattie cardiovascolari.

vino rossoIl vino rosso invece è ricco di polifenoli, tra cui il resveratrolo, che ha molte proprietà benefiche tra cui la prevenzione del cancro, la protezione del cuore e del cervello fino alla riduzione delle patologie collegate all’età, agli stati infiammatori, al diabete e all’obesità. Naturalmente occorre sempre non esagerare, quindi è necessaria una consumazione da bassa a moderata. Quindi gli antiossidanti e soprattutto i polifenoli contenuti in olio, vino, caffè e noci, non devono mancare nella nostra dieta, proprio perchè sono gli molto preziosi per mantenere il cervello sano molto a lungo.

Lo studio PREDIMED (PREvencion con DIeta MEDiterranea), condotto da ricercatori dell’università di Barcellona su 450 uomini e donne fra i 55 e gli 80 anni, tutti ad alto rischio cardiovascolare, è stato pubblicato sul Journal Alzheimer Deseases.

(Fonte www.mondobenessereblog.com)

Annunci

Erbe amiche della Salute: Tè Verde contro il Colesterolo

Anche il tè verde aiuta a mantenere in salute cuore e arterie. La bevanda tradizionale cinese, ormai da tempo entrata anche nelle nostre cucine, aiuta a ridurre i livelli di colesterolo totale e quelli del cosiddetto colesterolo “cattivo”. Gli ingredienti responsabili di questo effetto dell’infuso, già noto amico della salute, sono le catechine, molecole che riducono l’assorbimento intestinale del colesterolo.

A svelare questa nuova proprietà del tè verde è un’analisi pubblicata sul Journal of the American Dietetic Association in cui i ricercatori della Western University of Health Sciences hanno raccolto i risultati di 20 diversi studi clinici.
I dati analizzati riguardano l’assunzione di tè verde sotto forma di infuso o di estratti in capsule da parte di ben 1.415 persone.
E’ stato così scoperto che questa pianta riduce di 5-6 punti i livelli di colesterolo totale e aiuta a tenere alla larga quello cattivo.
Non solo, berlo è meglio che assumerne i principi attivi sotto forma di capsule.

Ma il tè verde non può essere considerato la soluzione definitiva contro il grasso che intasa le arterie: non è stato, infatti, osservato nessun effetto sul colesterolo “buono”, quello che protegge cuore e vasi dall’aterosclerosi, né sui livelli di trigliceridi. Perciò chi ha problemi di colesterolo alto può usare il tè come sostegno alle terapie farmacologiche, senza, però, abbandonarle.

(Fonte www.benessereblog.it)

Cibi buoni contro il Colesterolo Cattivo, la dieta Anticolesterolo

Cibi contro il colesterolo, o meglio tutti quegli alimenti che assunti regolarmente aiutano a mantenere i livelli di colesterolo cattivo  (LDL) nella norma, aumentando quello buono (HDL).
Ecco una lista degli alimenti che non dovrebbero mancare in una dieta anticolesterolo:

  • Olio d’oliva. L’olio d’oliva è ricco di acidi grassi monoinsaturi e vitamina E. In particolare sono proprio i grassi monoinsaturi ad avere un effetto benefico sul colesterolo perché mantengono bassi i livelli di LDL, il colesterolo cattivo, ed alti quelli di HDL, il colesterolo buono. Ne bastano uno o due cucchiai al giorno, utilizzato come condimento, salvo controindicazioni specifiche.
  • Legumi. Che si tratti di fagioli, lenticchie o piselli, hanno tutti ottime proprietà anticolesterolo. Hanno inoltre un alto contenuto di fibre, minerali, vitamine del gruppo B e fitonutrienti che proteggono il cuore. Inoltre i legumi hanno un basso contenuto di grassi, nonostante abbiano un alto apporto energetico. In questo modo mantengono basso l’indice glicemico. Non c’è bisogno di consumarli tutti i giorni, ma la loro presenza nella dieta dev’essere regolare.
  • Yogurt senza grassi. Di solito i prodotti lattiero-caseari sono i primi ad essere eliminati da chi soffre di colesterolo cattivo alto. Ma passando da quelli tradizionali a quelli senza grassi, come gli yogurt vegetali, si può continuare a consumarli, ovviamente con grande moderazione e salvo indicazioni specifiche.
  • Frutta e verdura. Consigliate in quasi tutti i tipi di dieta, oltre ad abbassare il colesterolo forniscono anche vitamina C e beta-carotene che fanno bene al cuore e alla pelle. Da consumare ogni giorno.
  • Aglio e cipolla. I prodotti del genere Allium tengono basso il livello di colesterolo cattivo e fanno bene al cuore. Possono essere utilizzati in piccolissime quantità per condire una gran quantità di alimenti.
  • Cereali integrali non trasformati. Sono ricchi di vitamine del gruppo B, minerali e fibre. Una tazza di avena o muesli al giorno aiuta a mantenere il colesterolo sotto controllo.
    (fonte www.benessereblog.it)