Archivi tag: cipolla

Tutte le Proprieta’ della Cipolla

La cipolla ha un notevole valore nutrizionale, grazie alla presenza di sali minerali e vitamine, quali la vitamina A, B, C ed E. Contiene inoltre calcio, ferro e fosforo, sostanze di grande aiuto contro la stanchezza fisica e mentale e l’astenia. Mentre zinco, sodio e potassio contribuiscono a mantenere i tessuti elastici ed un colorito sano.

proprietà della cipollaLe sostanze solforate presenti nella cipolla hanno la capacità di ridurre i trigliceridi e il colesterolo e di combattere l’aggregazione piastrinica rendendo il sangue più fluido e prevenendo cosi malattie cardiovascolari quali trombi o coaguli.
Consumare cipolla è consigliato anche per i diabetici, perché contiene la glucochinina, un ormone vegetale dall’azione ipoglicemizzante.

La cipolla è un potente antibatterico naturale in grado di proteggerci e di stimolare le difese immunitarie. A confermarlo anche uno studio condotto di recente nei Paesi Bassi, che ha dimostrato come la forte azione antiossidante di questo ortaggio, dovuto alla presenza di flavonoidi in particolare di quercitina, possa aumentare la prevenzione nei confronti del cancro.

Infatti il suo consumo frequente risulta essere ottimale per ridurre drasticamente  il rischio di contrarre tumori all’intestino.

Grazie alla sua funzione regolatrice nei confronti della flora batterica intestinale, rallenta i processi di putrefazione che liberano sostanze tossiche irritanti legate alla formazione del cancro al colon e al retto.

Se consumata cruda, in quantità non eccessiva, stimola la secrezione dei succhi gastrici e quindi migliora la digestione oltre ad essere d’aiuto per chi soffre di malattie epatiche.

Al contrario, è invece, sconsigliata per chi soffre di ulcera e iperacidità, cosi come è controindicata nelle donne in gravidanza e allattamento in quanto altererebbe il sapore del latte.

Il suo utilizzo però non si limita solo all’ambito alimentare, infatti il suo succo applicato su punture d’insetto o bruciature allevia prurito e bruciore.

(Fonte www.freshplaza.it/)

La Cipolla Previene Infarti e Ictus

Le sostanze contenute nella cipolla, come per esempio la rutina, possono impedire la formazione di coaguli nel sangue, che sono ritenuti i responsabili di attacchi di cuore e ictus – circostanze che spesso portano alla morte.

La rutina è una sostanza che non è contenuta soltanto nelle cipolle ma anche in frutta come mele e arance. Infine, pare si trovi anche nel tè verde e nel tè nero.

Ad aver scoperto l’efficacia della rutina nel prevenire i coaguli di sangue in vene e arterie sono stati i ricercatori della Harvard Medical School di Boston, i quali hanno pubblicato i risultati di uno studio clinico sul Journal of Clinical Investigation.

“La rutina ha dimostrato di essere il composto anti-trombotico più potente che abbiamo mai testato in questo modello – spiega l’autore principale dello studio, dottor Robert Flaumenhaft –  I coaguli si formano sia nelle arterie che nelle vene. I coaguli nelle arterie sono ricchi di piastrine, mentre quelli nelle vene sono ricchi di fibrina. Questa scoperta suggerisce che un unico agente è in grado di trattare e prevenire entrambi i tipi di grumi”.

Lo studio preliminare è stato condotto su modello animale e il prossimo passo vedrà il coinvolgimento di soggetti umani su cui testare gli effetti della rutina, dopo che l’FDA (Food and Drug Administration) americana avrà dato il proprio benestare all’utilizzo di questa sostanza, ritenuta priva di effetti collaterali e dal basso costo.

“E’ un farmaco sicuro ed economico, in grado di ridurre la formazione di coaguli ricorrenti, che potrebbe contribuire a salvare migliaia di vite”, ha aggiunto Flaumenhaft.

Il composto naturale oggetto dello studio si è dimostrato in grado di bloccare un enzima chiamato PDI (proteina disolfuro isomerasi) che è coinvolto nella formazione di coaguli nel sangue: questo enzima è infatti rapidamente rilasciato quando si vengono a formare questi grumi in vene e arterie. La rutina si è dimostrata la sostanza più efficace nel contrastare questo processo tra le oltre 500 sostanze testate durante lo studio.

Il futuro di questa sostanza, concludono gli autori, è divenire parte di trattamenti che potrebbero essere utilizzati nelle prevenzione di attacchi cardiaci e ictus nei soggetti a rischio.

(Fonte www.freshplaza.it)

Carciofo, Cicoria, Aglio, Cipolla e Mele: i cinque alimenti utili per i Diabetici

Le recenti conoscenze scientifiche e in particolare quelle legate alla nutrigenomica, ovvero la scienza che studia come gli alimenti possono condizionare la risposta dei nostri geni, ci hanno permesso di comprendere come alcuni alimenti possono intervenire a migliorare i funzionamenti cellulari e in particolare, per quanto riguarda il diabete, come possono stimolare alcuni enzimi importanti nella regolazione della glicemia. In particolare, come spiega il sito di alimentazione melarossa.it, la fibra solubile può agire come sostanza molto utile a regolare la quantità di glucosio presente nel sangue. La troviamo nel carciofo, nella cicoria, nell’aglio, nella cipolla e nelle mele.

“Altro fattore da tenere sotto controllo è l’indice glicemico degli alimenti – spiega Luca Piretta, nutrizionista della SISA – Società Italiana di Scienze dell’alimentazione – vale a dire la capacità di un alimento di aumentare il valore della glicemia indipendentemente dalla quantità di glucosio che contiene. La presenza di glucosio in un alimento può essere trasferita al sangue in modo molto differente da un alimento a un altro indipendentemente dalla quantità presente nell’alimento stesso”.

“Per esempio, un pane ricco di fibra come quello integrale tende ad alzare meno la glicemia (e quindi ha un indice glicemico più basso) di quello bianco perché parte dello zucchero resta legato alla fibra che non viene assorbita. Sebbene il riso e la pasta abbiano una quantità di zuccheri simili (80% il riso e 70% la pasta) i granuli di amido del riso sono più piccoli e composti da un tipo di amido più facilmente digeribile e assorbibile e quindi l’indice glicemico sale da 61 per la pasta a 117 per il riso brillato mentre per quello integrale scende a 81 (si considera il pane bianco come riferimento con un indice glicemico pari a 100)”.

“Parlando invece dello stile di vita, è importante che una persona affetta da diabete svolga regolarmente attività fisica, è necessaria inoltre la perdita di peso per le persone che sono obese o in sovrappeso. Infatti, nel caso di diabete tipo 2, è molto più facile condurre una vita normale se si riesce a perdere perso (si tratta quasi sempre di soggetti in sovrappeso con un cattiva educazione alimentare) e a fare attività fisica regolare. Avendo uno stile di vita sano si riduce notevolmente l’incidenza della comparsa di malattie che risultano come complicanza del diabete, di tipo neurologico e cardiovascolare. (fonte www.freshplaza.it)

Alimenti per Depurarsi ed eliminare i liquidi in eccesso

Se vi sentite gonfi, intossicati, fastidiosamente pieni di liquidi in eccesso che non sapete come smaltire, ecco una lista di alimenti utili suggeriti da Cosasdesaludche spiega quali sono i cibi più utili per eliminare i liquidi, depurarsi, ritrovare la leggerezza che ci fa sentire bene senza rinunciare al gusto. Ovviamente bisogna dare un aiuto in più all’alimentazione eliminando o riducendo sensibilmente alcol e fumo, eccesso di grassi e zuccheri complessi. Un po’ di sport e abbondante acqua faranno il resto.

Al primo posto tra gli alimenti che depurano compaiono le mele con un altro potere assorbente e buone quantità di fibra. Mangiatene però anche la buccia. Aiutano l’igiene intestinale.

Il crescione segue a ruota. Aiuta a risolvere i problemi renali ed epatici, è ricco di antiossidanti, vitamine C ed E, caroteni. Da non trascurare mai a tavola.

Le cipolle, benché nemiche dell’alito e dei rapporti sociali, tengono a bada la pressione arteriosa, controllano l’accumulo di grassi nel sangue, migliorano il funzionamento del fegato.

Anche il limone offre i suoi vantaggi: è antiossidante e remineralizzante, elimina le tossine attraverso le urine e favorisce il funzionamento epatico.

Prezioso anche il sedano, che ha effetti depurativi e protettivi sul sistema cardiocircolatorio. Elimina l’acido urico e le tossine, protegge reni e vescica dalla formazione di calcoli, purifica le vie urinarie.

Il carciofo, infine, è un ottimo diuretico che aumenta il flusso delle urine e combatte la ritenzione idrica, favorendo anche la disintossicazione epatica. (fonte www.benessereblog.it)

Alimenti per alzare le Difese Immunitarie

La stagione sta cambiando ed è il momento in cui siamo più a rischio di malanni stagionali per gli sbalzi di temperatura, l’indebolimento delle difese immunitarie causata dagli strascichi della sindrome da rientro e dal rinnovato stress della solita routine. Possiamo prenderci cura del nostro sistema immunitario a tavola ogni giorno, alzando le nostre difese e prevenendo dunque cadute e ricadute nei primi malanni di stagione. Con cinque piccole variazioni della dieta, intensificando il consumo di alcuni alimenti, possiamo fare la differenza.

Cominciate con aglio e cipolla, con buona pace del vostro alito. La vita sociale forse non ne trarrà particolare giovamento ma la salute sì, sarà il caso di mediare. Questi alimenti hanno un importante potere antibatterico, riconosciuto da una lunghissima tradizione.

Anche il miele ha lo stesso potere, dunque usatelo di preferenza per dolcificare le vostre bevande e volendo anche i dolci, al posto dello zucchero bianco. Contiene inoltre anche ferro e zinco, che giovano al sistema immunitario. L’ideale sarebbe scegliere quello biologico, meglio se di produzione locale. Le varietà sono moltissime, troverete il vostro gusto.

A colazione non mancate mai di consumare degli agrumi, da scegliere tra spremute fresche oppure frutti da consumare insieme agli altri alimenti che normalmente consumate a colazione. L’ideale sono arance oppure pompelmi. Sono ricchi non solo di vitamina C ma anche di potassio, ferro, calcio e fosforo. Irrinunciabili. Anche i kiwi sono un’ottima alternativa, anche da consumare come spuntino pomeridiano.

Per condire il principe della tavola dev’essere l’olio extravergine di oliva. Sostituite le salse troppo ricche utilizzando solo semplice olio, usatelo sempre a crudo per rifinire i piatti che cucinate. I grassi non vanno mai eliminati del tutto dalla propria dieta perché sono preziosi per l’assimilazione di altri elementi cruciali per il benessere. L’importante è sceglierli bene e l’olio d’oliva è indubbiamente la migliore scelta.

Infine non fatevi mancare l’uva, ricca di antiossidanti e acido folico, capace di rinforzare le difese immunitarie. Aggiungetela a colazione ai cereali e al latte oppure consumatela come dessert dopo un pasto o come spuntino pomeridiano. (fonte /www.benessereblog.it/)

La cipolla, antibiotico naturale

La cipolla è un grande aiuto nelle cure naturali, difatti è un potente attivatore di tutte le funzioni organiche, antibatteriche e antinfettiva.

Ha proprietà battericide e promuove un rinnovamento del sangue e dei liquidi organici che hanno un effetto abenefico sull’artrite e sull’artrosi.

E’ consigliata ai diabetici, perchè aiuta a controllare la glicemia e assicura salute e longevità alle persone anziane.

E’ consigliata a chi soffre di colesterolo, perchè riporta alla normalità il tasso e riduce la viscosità sanguigna.

Il miglior modo per consumarla è a crudo in insalata.

La cipolla è però sconsigliata alle mamme che allattano, per non alterare il sapore del latte che può non essere piacevole per i bambini; e devono far attenzione anche chi soffre di gastrite e dermatosi.

Riepilogando, è consigliata in caso di:

Artrite Artrosi Reumatismi Gotta Febbre Tosse Raffreddore Stipsi Ritenzione idrica Ascessi Mal di gola Pelli secche e rovinate