Archivi tag: carote

Gli Alimenti Light da consumare in Primavera e Estate

Con l’arrivo della primavera e delle belle giornata comincia a sentirsi il profumo dell’estate, ma possiamo accusare maggiormente la stanchezza e la mancanza di energie. Il post di oggi è dedicato agli alimenti consigliati per affrontare la giornata con più leggerezza e carica.
In primavera inoltre si fanno le grandi pulizie per aprirsi alla nuova stagione, e questo coincide con il bisogno di depurare anche il nostro corpo.

Il primo consiglio che voglio darvi è quello di bere molta acqua per pulire via le tossine dal nostro organismo.  Occorre inoltre consumare molta frutta e verdura.
Per esempio l’ananas è tra i frutti che vanno acquistati con più frequenza perchè è ricca di vitamine e secondo alcuni esperti aiuta contro la cellulite. Inoltre contribuisce ad aumentare la tonicità del corpo se consumata con una certa frequenza.
Da evitare l’ananas in conserva perchè contiene molto più zuccheri.  So che non a tutti piace, ma andrebbe mangiato anche il pompelmoche ricco in acqua, sarà l’ideale per idratare il vostro organismo. Inoltre favorisce la digestione e regolarizza il transito intestinale.

Per le verdure gli spinaci sono i più consigliati per la dieta, facili da digerire, aiutano anche loro l’instestino nel suo lavoro. Non dimentichiamo le melanzane : poco caloriche come i pomodori o l’indivia. Ricca in fibre e magnesio, favorisce il transito intestinale. Anche le melanzane sono ricche d’acqua, ma per aproffittare dei suoi benefici non dobbiamo friggerle. Anche le carote da consumare di più: sono antiossidanti, ricche di vitamine e fibre. A favorire la digestione entrano in scena invece i ravanelli con il loro elevato apporto di fibre. (fonte www.mondobenessereblog.com)

La Carota, alimento Benefico

Seminate carote nei vostri orti e ringraziate umilmente Dio per esse come una grande e unica benedizione”   Richard Gardiner 1599 circa.

Secondo la Dott.ssa Marilin Menker,“mangiare anche una sola carota al giorno, si potrebbero prevenire 15.000-20.000 morti per cancro polmonare negli Stati Uniti.”

Alimento benefico per il cuore, 200 gr. sembrano da uno studio fatto, abbassare il colesterolo in media del’undici per cento.
Aiutano inoltre a mantenere un colon sano, aumentando del 25 % la massa fecale.

Alcuni gastroenterologi hanno riscontrato un concreto aiuto alla stitichezza, grazie alla loro proprietà di dare maggior volume e morbidezza alle feci.

Utilizzare le carote abbinate ad altri alimenti ricchi di fibre favoriscono la regolarità intestinale.

I suggerimento per ottenere il massimo beneficio dalle carote, è quello di mangiarle cotte; infatti la cottura libera “caroteni” ritenuti agenti attivi nella protezione dei tessuti.

Le carote cotte sono di 2/5 volte in più  ricche di carotene, rispetto alle carote crude.

Una cottura eccessiva però, distrugge parte del prezioso beta-carotene, quindi attenzione alla cottura, le carote devono rimanere comunque un po’ croccanti.

Ricca di vitamina A, la carota è preziosa per la pelle, aiuta a mantenere una pelle sana ed idratata.

Grazie al beta-carotene, favorisce l’abbronzatura, stimolando la melanina presente nel corpo.

La carota fonte indiscussa di salute e benessere del corpo, sarebbe da introdurre nell’alimentazione ogni giorno, sia cotta, che cruda, o in deliziosi succhi centrifugati abbinati ad esempio con la mela.
(fonte www.alimentazione-benessere.it)

I Succhi del Benessere

I succhi di frutta e di verdure, sono la fonte migliore di vitamine e di Sali minerali. Hanno un effetto rivitalizzante sull’organismo con funzione depurativa e disintossicante.

Importanti per bilanciare il rapporto acido-basico nel sangue e nei tessuti, contrastando l’iperacidità che si crea nel corpo a causa di forte assunzione di prodotti di origine animale, che predispone allo sviluppo di malattie.

Ottenere una maggior alcalinità, con frutta e verdura, può riequilibrare tale disequilibrio.

I succhi devono essere freschi e naturali e consumati subito in quanto si ossidano velocemente.

Per ottenere il massimo beneficio dai succhi, si consiglia di assumerli lontano dai pasti o immediatamente prima, ma non durante, in modo da assimilare i principi attivi con più facilità.

Il succo di arance, limoni, pompelmi, si possono ottenere con uno spremi agrumi, mentre per tutti gli altri vegetali, è necessario impiegare un centrifuga.

Succo di carota:

Un bicchiere di succo di carota è ricco di vitamine A, B, C e di minerali quali, calcio, ferro, iodio. Grazie alla mucillagine emolliente che contiene, è ideale per lo stomaco ed intestino irritati.

Succo di sedano

E’ un digestivo naturale e un ottimo aperitivo.

Per il loro sapore amaro è consigliato non usare per ili succhi le foglie; unire qualche goccia di limone per evitare un ‘ossidazione troppo rapida.

Contiene vitamine A,B,C, e minerali come sodio, potassio e cloro.

Ottimo nelle diete dimagranti e per chi soffre di reumatismi.

Succo di mela:

ricco di vitamine A, B, C, di sodio e potassio, ha proprietà depurative, toniche e antisettiche intestinali. Come il succo di carota, il succo di mela, dato il suo sapore dolce, può essere mescolato ad altri succhi.

Succo di mirtillo:

Grazie alla vitamina P e i bioflavonoidi, protegge le pareti dei vasi sanguigni e limita la fragilità capillare.

Indicato nei disturbi intestinali e aumenta le facoltà visive. Da utilizzare dato il suo giusto intenso, mescolato ad altri succhi o con acqua.

Succo di agrumi:

Le spremute di arance, limoni, mandarini e pompelmi hanno proprietà energetiche e depurative, fluidificanti del sangue e vasoprotettrici.

Ricche di vitamina A, B, C, P, di calcio, fosforo, potassio e magnesio.

Il succo di pompelmo stimola il fegato, quello di mandarino per la presenza di bromo è sedativo.

Succo di ananas:

E’ un eccellente digestivo per la presenza di bromelina, un enzima che agisce sull’assimilazione delle proteine. E’ diuretico e depuratore, ricco di iodio e magnesio.

 (fonte www.alimentazione-benessere.it/)

Le proprieta’ benefiche delle Carote

La carota è presente in tanti piatti italiani: nel brodo vegetale, per esempio, o nel sugo alla bolognese; nell’insalata o a pinzimonio. Eppure non tutti conoscono le sue numerose qualità.

La carota è una risorsa di provitamina A – il carotene appunto – e di vitamine B1 B2 e C; di zuccheri direttamente assimilabili, di sali minerali in grande varietà, di asparagina e daucina (proprietà diuretiche), di pectina (proprietà astringenti).

Questa radice è utilissima nella prevenzione del cancro, grazie alle sue proprietà antiossidanti; svolge un’azione protettiva nei confronti delle arterie e fortifica il sistema immunitario.

Uno studio anglo-danese pubblicato sul Journal of Agricoltural and Food Chemistry consiglia “una carota al giorno per difendersi dai tumori”. Le carote, infatti, risultano contenere un composto anticancerogeno, il falcarinolo.

Un abbondante uso di carote previene inoltre la cataratta e altre malattie dell’occhio, ritarda l’invecchiamento e favorisce la visione crepuscolare.

(fonte www.freshplaza.it)

La Vitamina A riduce il rischio di Tumore al Pancreas

L’alimentazione è un valido alleato nella difesa della salute del nostro corpo. È forse il primo strumento che abbiamo a disposizione per mantenerci in forma, perché mangiare bene non significa solo avere una linea strepitosa, ma evitare l’insorgere di alcune malattie e soprattutto invecchiare bene. La vitamina A, per esempio, riduce il rischio tumore al pancreas.

A sostenerlo è un gruppo di esperti del Barts Cancer Institute di Londra, del London NHS Trust e dell’Università di Cambridge e dell’Istituto Hubrecht in Olanda, che hanno analizzato come questa sostanza, nota anche come betacarotene, giochi un ruolo fondamentale nel contrastare questa brutta malattia. Sicuramente usando il termine betacarotene vi saranno venute in mente le carote, ma anche le albicocche e tutti quei frutti giallo-rosso che favoriscono l’abbronzatura,  ma anche i broccoli. (fonte www.dietaland.com)

Nutrire la Pelle al Sole

Un’abbronzatura dorata, duratura e anti rughe inizia a tavola in modo natura e appetitoso. Occorre scegliere gli alimenti adatti e combinarli in modo corretto per creare una sinergia tra le sostanze dei vegetali, con un effetto di maggior protezione rispetto alle stesse sostanze assunte in pillole. I vegetali nutrono, dissetano la pelle, reintegrano i sali minerali persi con il sudore, apportano vitamine, depurano, mentre proteggono la pelle dell’azione dei radicali liberi prodotti dall’organismo in seguito all’esposizione al sole. Queste particelle che bombardano l’organismo e ne accelerano l’invecchiamento, nei vegetali trovano uno scudo fatto da Vitamina A, E, C, K, polifenoli, zinco, selenio.

Il nostro menù deve essere colorato, mettiamo nel piatto almeno due colori diversi ad ogni pasto, senza mai dimenticare il verde intenso dell’olio extravergine di oliva che migliora l’assorbimento delle vitamine liposolubili D, E, K, contiene vitamina E e polifenoli, sostanze antitumorali e antinfiammatorie. Il betacarotene protegge dalle scottature solari perché disciolto nei grassi delle cellule cutanee aiuta a filtrare le radiazioni ultraviolettee neutralizza gli effetti dannosi dei radicali liberi, grazie all’azione antiossidante.

Le carote ne sono ricche, 100 gr coprono 2 volte il fabbisogno di vitamina A. Per sfruttare al meglio tute le loro vitamine e i sali minerali, è opportuno mangiare le carote crude.

Nel pomodoro c’è tanto licopene, ma va usato fresco e maturo, mangiato con la buccia e cotto in padella con olio perché l’assorbimento aumenta se veicolato da un grasso. Se mangiato crudo, si assume molta vitamina C, che agisce grazie al suo potere antiossidante, oltre ad essere importante per l‘integrità del collagene.

Il peperone crudo, ad esempio, abbonda d vitamina C, ben 151 mg in 100 g, il triplo dell’arancia e quasi il doppio del kiwi. Un’idea sfiziosa per la prima colazione prima di andare in spiaggia per essere protetti è quello di aggiungere allo yogurt naturale 30 g di frutta secca mista. La frutta secca è anche un prezioso alleato del cuore, protegge dall’insorgenza del diabete e dalle malattie cardiovascolari.

Per l’integrità della pelle non devono poi mancare mai gli acidi grassi essenziali omega 3, e i cereali, dal farro all’orzo, al riso integrale per l’apporto di zinco e selenio indispensabili per far funzionare bene i sistemi antiossidanti che ogni nostra cellula possiede. (fonte www.mondobenessereblog.com)