Archivi tag: candida

Le Malattie Sessualmente Trasmesse più Diffuse

Bruciori, difficoltà di minzione, vescicole, secrezioni, dolori, arrossamenti o pruriti ai genitali.

Se nei giorni precedenti si è avuto rapporti non protetto o con partner occasionale potrebbe trattarsi di una malattia sessualmente trasmessa (Mst).
In quei casi è consigliabile non dimenticare di usare sempre il preservativo.

Le cause possono essere batteriche, virali, micotiche (Candida).

L’infezione batterica più diffusa è l’infezione da Clamydia, causata da un parassita che dopo 1-3 settimane dal rapporto provoca cistiti, secrezioni vaginali e prurito nelle donne; secrezioni biancastre bruciori e irritazioni nell’uomo. Può essere causa di infertilità e interessare occhi, articolazioni, e polmoni.

Il batterio da Neisseria Gonorrea ha 2-10 giorni di incubazione provoca secrezioni giallastre maleodoranti, febbre difficoltà di minzione.

Anche la Sifilide colpisce ancora.

L’infezione da Herpes genitale ha 4-5 giorni di incubazione presenta piccole vescicole ai genitali.

Le infezioni da Papilloma virus determinano escrescenza di carne cioè i condilomi.

Infine la Gardnerella si manifesta con odore molto sgradevole (pesce marcio) delle secrezioni vaginali che sono di colore biancastro o giallognolo ,talvolta accompagnate da striature di sangue. Irritazione vaginale accompagnata a prurito intenso . Mal di schiena forti,crampi addominali e dolori muscolari. Bruciore intenso durante l’orinazione e i rapporti sessuali.

Al fine di rafforzare le difese immunitarie riguardo a queste infezioni, è utile prioritariamente vivere in un regime alimentare sano e che apporti elementi necessari allo scopo.

Importante consumare molto aglio che risulta essere un ottimo antibiotico naturale e per le persone sensibili all’odore è possibile trovarlo in capsule inodore.

L’alimentazione deve apportare anche un buon contenuto in sali minerali e particolarmente ricca di vitamina B complessa e vitamina C,E,A.

Tisane toniche ottenute mescolando consolida maggiore e paglia d’avena.

Queste piante medicinali oltre ad essere considerate delle ottime purificanti sono anche ricche di proteine,vitamine e sali naturali.

In riferimento al prurito e all’irritazione vaginale,le pazienti possono usare dei balsami di consolida maggiore o di iperico direttamente sulle labbra vaginali e nelle cavità al fine di ridurre considerevolmente questi disagi provocati dall’infezione.
O spruzzare polvere yoni quotidianamente per alcuni giorni, direttamente sulle parti vaginali irritate o applicare dello yogurt direttamente sulle parti irritate.

Bere più di 1 litro di succo di mirtillo non zuccherato al giorno risulta essere molto salutare in quanto aumenta l’acidità nel sangue favorendo la guarigione.

L’aglio è un ottimo rimedio se aggiunto ad 1 litro di acqua calda unitamente a 2 cucchiai di aceto di sidro di mele;la soluzione cosi ottenuta si utilizzerà direttamente per lavaggi vaginali.

Annunci

Il Bicarbonato di sodio e le sue mille Virtù

Il bicarbonato di sodio è un prodotto particolarmente, dalle mille virtù e che non dovrebbe mancare mai nelle nostre case. Possiamo utilizzarlo per alleviare piccoli malesseri fisici, per la bellezza del nostro corpo, per il nostro viso, per l’igiene personale; vediamo insieme qualche piccola “ricetta” da provare.

BICARBONATO PER ALLEVIARE PICCOLI MALESSERI FISICI

Se anche voi come me ogni tanto soffrite di afte della bocca potete mettere 3 cucchiaini di bicarbonato di sodio in una tazza di acqua, bagnare un cotton fioc e passare delicatamente sulla zona interessata dall’infiammazione. Molto utile anche nel caso di raffreddore; in questo caso è sufficiente sciogliere 2 o 3 cucchiai di bicarbonato in una bacinella di acqua bollente e poi, coprendo la testa dovrete respirare per circa 15 minuti il vapore. Non solo: il bicarbonato è ideale anche per mantenere l’alito fresco. Basta far sciogliere due cucchiaini di bicarbonato in un bicchiere di acqua e sciacquare la bocca: il risultato con questo colluttorio tutto naturale è garantito.

BICARBONATO PER LA CURA E LA BELLEZZA DI CORPO E VISO

Se avete un po’ di tempo a disposizione e desiderate rilassarvi potete sciogliere 3 cucchiai di bicarbonato nella vasca da bagno: alla fine vi sentirete molto meglio e la pelle sarà particolarmente liscia e vellutata.

Con il bicarbonato di sodio si possono creare anche ottimi scrub per eliminare le cellule morte del corpo e preparare la pelle all’arrivo della primavera; per lo scub corpo potete aggiungere 3 cucchiai di bicarbonato al latte detergente, applicare il composto su tutto il corpo e poi sciacquare sotto la doccia. E’ possibile fare lo stesso tipo di scrub (usando dosi minori di prodotto) anche sul viso e sul collo; ricordatevi di non fare più di uno scrub alla settimana (altrimenti potreste rendere la pelle un po’ troppo secca).

Il bicarbonato di sodio è utile anche quando si parla di igiene personale ed è un ottimo alleato contro la Candida o altre infezioni; basterà sciogliere nell’acqua tiepida un cucchiaino di bicarbonato e poi procedere alla normale detersione. Viene impiegato anche nei pediluvi; soprattutto nei mesi estivi il bicarbonato è in grado di donare sollievo ai piedi.

Se tra i capelli avete dei residui di lacca o altri prodotti potete aggiungere al normale shampoo un cucchiaino di bicarbonato e procedere poi al lavaggio; i capelli saranno pulitissimi. (fonte www.mondobenessereblog.com)

Contro la Candida i Rimedi Naturali

La candida o candidosi è un’infezione provocata da funghi, e colpisce l’apparato genitale. Si tratta di un disturbo assai frequente nelle donne e si manifesta con un prurito intenso, bruciore e infiammazione. I fattori scatenanti possono essere diversi, dall’uso prolungato di antibiotici ai contraccettivi orali. Esistono poi delle condizioni predisponenti come la gravidanza e il diabete mellito. Anche la biancheria intima troppo stretta o di nylon può favorire la comparsa della candida. Tuttavia, i rimedi naturali non mancano e possono essere una valida alternativa alle cure mediche convenzionali con ovuli e creme vaginali a base di antimicotici.

In natura, infatti, ci sono diverse piante che aiutano la funzionalità dell’intestino, dove inizialmente il fungo della candida s’instaura prima di migrare all’interno della vagina, e sono i semi di pompelmo, il Tea Tree Oil e gli oli essenziali di timo e origano. Mentre per l’igiene intima è consigliato il lavaggio con il bicarbonato di sodio, che allevia la sensazione di prurito e aiuta a ristabilire il PH delle mucose vaginali.

Di grande efficacia, sono i semi di pompelmo, e in particolare l’estratto, che possiede proprietà antisettiche, battericide, disinfettanti, antimicotiche e fungicide. E’ attivo, quindi, contro la Candida Albicans e altre micosi, comprese quelle della pelle. Diversi studi hanno verificato che l’estratto di semi di pompelmo non danneggia la flora batterica intestinale ed è efficace contro 800 tipi di batteri e 100 varietà di funghi. In genere i trattamenti anticandida si devono protrarre per 2-3 mesi per avere risultati stabili.

Il Tea Tree Oil è un olio essenziale utilizzato come antimicrobico e disinfettante nelle preparazioni farmaceutiche, dentifrici e cosmetici, inoltre è un antifungino e possiede proprietà antisettiche. E’ molto valido in caso di infezioni vaginali, ma anche contro le punture di insetti, scottature, gengiviti e herpes.

Gli oli essenziali di timo e origano sono degli alleati preziosi contro la candidosi, hanno, infatti, un’azione antimicotica, antibatterica, antivirale e antiparassitaria. (fonte www.medicinalive.com)