Archivi tag: antociani

Le Calorie e i Valori Nutrizionali dei Mirtilli

Le bacche di mirtillo sono assolutamente deliziose, oltre che ricche di proprietà benefiche. Si tratta di un frutto tipico del sottobosco, che cresce nelle zone di montagna, e anche se fa spesso capolino sui banchi dei supermercati, è ad agosto che inizia la sua raccolta. Tra le diverse specie, i mirtilli neri sono senza dubbio quelli con il maggior numero di virtù benefiche.

Calorie e valori nutrizionali dei mirtilli

  • Calorie: 57 kcal
  • Calorie: 240 kj
  • Grassi: 0.33 g
  • Carboidrati: 14.49 g
  • Proteine: 0.74 g
  • Fibre: 2.4 g
  • Zuccheri: 9.96 g
  • Acqua: 84.21 g
  • Amido: 0.03 g
  • Ceneri: 0.24 g

Minerali

  • Calcio: 6 mg
  • Sodio: 1 mg
  • Fosforo: 12 mg
  • Potassio: 77 mg
  • Ferro: 0.28 mg
  • Magnesio: 6 mg
  • Zinco: 0.16 mg
  • Rame: 0.057 mg
  • Manganese: 0.336 mg
  • Selenio: 0.1 mcg

Vitamine

  • Vitamina A, IU: 54 IU
  • Betaina: 0.2 mg
  • Vitamina A, RAE: 3 mcg_RAE
  • Tiamina (Vit. B1): 0.037 mg
  • Riboflavina (Vit. B2): 0.041 mg
  • Niacina (Vit. B3): 0.418 mg
  • Acido Pantotenico (Vit. B5): 0.124 mg
  • Piridossina (Vit. B6): 0.052 mg
  • Folato alimentare: 6 mcg
  • Folato, DFE: 6 mcg_DFE
  • Folati, totali: 6 mcg
  • Acido ascorbico (Vit. C): 9.7 mg
  • Alpha-tocoferolo (Vit. E): 0.57 mg
  • Fillochinone (Vit. K): 19.3 mcg
  • Colina totale (Vit. J): 6 mg
  • Carotene, beta: 32 mcg
  • Luteina + zeaxantina: 80 mcg
  • Tocoferolo beta: 0.01 mg
  • Tocoferolo gamma: 0.36 mg
  • Tocoferolo delta: 0.03 mg

Proprietà dei mirtilli

calorie e valori nutrizionali mirtilliI mirtilli di bosco hanno un aroma intenso e devono il caratteristico colore blu-violaceo alla presenza in grande abbondanza degli antociani, pigmenti ricchi di sostanze antiossidanti, che conferiscono alle bacche anche quel retrogusto acidulo.

I mirtilli sono un vero toccasana per il nostro organismo, contrastano, infatti, i radicali liberi, killer del tessuto cellulare, ma sono indicati anche per i disturbi intestinali, rafforzano i capillari, combattendo anche i disturbi della circolazione sanguigna, e favoriscono la produzione di una proteina (rodopsina) che migliora la vista, anche quella notturna.

Il succo di mirtillo, inoltre, stimola la diuresi, e sembra che possa favorire anche la formazione del cosiddetto colesterolo buono (HDL), contrastando quello cattivo (LDL). Il merito sarebbe dei flavonoidi contenuti nelle bacche in grado di ridurre le placche dell’arteriosclerosi.

Il succo di mirtillo è indicato anche contro le infezioni batteriche dell’apparato urinario. Secondo uno studio condotto dalla Tufts University, infatti, ne basterebbe mezzo bicchiere al giorno per vedere scomparire i sintomi della cistite.

Se volete preparare il succo di mirtillo in casa è molto semplice. Vi serviranno 100 grammi di mirtilli freschi (o surgelati), il miele (1 cucchiaio) e mezzo limone. Dopo aver lavato accuratamente i frutti, frullateli, aggiungendo un po’ d’acqua solamente se desiderate un succo più liquido. Spremete il mezzo limone, e irrorate i mirtilli appena frullate. Il miele vi servirà per dolcificare la bevanda, che ha un sapore piuttosto asprigno.

Muffin light ai mirtilli

Ingredienti (per 12 pezzi)

  • 240 g di farina
  • 130 g di zucchero
  • 50 g di burro
  • 1 uovo + 1 albume
  • 150 ml di latte
  • 150 g di mirtilli 150
  • 1 bustina di lievito
  • 1 cucchiaio di essenza di vaniglia o una bustina di vanillina

Preparazione

In una terrina iniziate a lavorare, con un cucchiaio di legno, le uova con lo zucchero, e aggiungete il burro fuso tiepido. Versate la farina poco per volta, in modo che non si formino grumi, e unite poco alla volta anche il latte. A questo punto, incorporate i mirtilli e aggiungete la vanillina.

Riempite i pirottini fino a metà e infornate per 20 minuti circa a 180°. Una volta che i muffin sono pronti, lasciateli raffreddare su una griglia. Questi dolcetti sono ottimi a prima colazione, e naturalmente, per non vanificare gli sforzi della dieta, non eccedete nelle quantità, 1 è più che sufficiente per soddisfare occhi e palato.

(Fonte www.dietaland.com)

Annunci

I frutti di bosco

Nel nostro regime alimentare quotidiano non dovrebbero mai mancare mirtilli, ciliegie, more, lamponi e fragole. E non solo per i loro colori ed il loro gusto, ma anche e soprattutto per le loro proprietà salutari.

Ma cos’è che conferisce a tali frutti tutte queste proprietà benefiche? Sono delle sostanze funzionali note come antociani, pigmenti della famiglia dei flavonoidi, che conferiscono loro anche il colore. Grazie a queste sostanze, i frutti di bosco sono dei preziosi alleati nella lotta all’obesità e al diabete e nella prevenzione delle malattie croniche tipiche del nostro paese, cioè tumori e malattie cardiovascolari.

Il meccanismo d’azione degli antociani è la loro protezione alle cellule nei confronti dei radicali liberi che si vengono a creare normalmente nell’organismo. Per questo motivo sono detti anche molecole spazzine. Inoltre un recente studio della Ohio University ha confermato che questi pigmenti sono in grado di rallentare la crescita di molte cellule tumorali ed in molti casi anche di sfaldarne il nucleo, portandole rapidamente alla morte, senza intaccare le cellule sane. Inoltre gli antociani fungerebbero da scudo nei confronti dell’infarto; questo dato è confermato dai dati derivanti dalla dieta mediterranea, la dieta più ricca in antiossidanti di questo tipo. I cibi ricchi in antociani, cioè la frutta e la verdura con sfumature che vanno dal rosso intenso al blu-viola, prevengono quindi l’invecchiamento, rinforzano la memoria e la vista, proteggono i capillari e l’apparato urinario.

Il mirtillo ad esempio ha un’elevatissima concentrazione di polifenoli, circa 2-3 grammi per Kg ed è prezioso contro i disturbi circolatori. Ha proprietà antisettiche ed astringenti ed aumenta l’acutezza visiva, soprattutto di notte.