Archivi tag: alimentazione sana

Con un Poster, i Bambini consumano piu’ Verdura

Per far amare il verde ai bambini si può usare un bel poster: messo in un luogo strategico, fa amare di più la verdura. Questa la tesi finale di una ricerca della Minnesota University (Minneapolis, USA) diretta dalla dottoressa Marla Reicks e pubblicata su JAMA.

Gli esperti hanno messo sotto osservazione i bambini che frequentavano la mensa all’elementare della piccola cittadina di Richfield. Il lavoro si è concentrato sulla dieta di due giorni scelti casualmente, il 7 febbraio ed il 9 maggio 2011. In entrambi i giorni, è stato servito ai bambini un menu con frutta e verdura, ma solo il 7 febbraio le pareti della mensa ospitavano un poster con immagini di frutta. In entrambi i giorni la verdura poteva essere sostituita con mela grattugiata o fette d’arancia. Dopodiché, i ricercatori hanno calcolato la quantità di verdure consumate, tenendo conto di quelle lasciate nei piatti, sui tavoli e per terra dopo che i bambini avevano lasciato la mensa.

E’ stato così verificato come il 7 febbraio (il giorno del poster) era aumentato il consumo di verdure: carote (da 11,6 a 36,8%) e piselli (6,3 al 14,8%). Perciò, secondo la dottoressa Reicks, la tecnica dell’esposizione può essere un modo per aumentare l’amore per la verdura, valido e meno costoso di sedute con educatori e terapia di gruppo.

(Fonte www.freshplaza.it)

Annunci

Sistema Immunitario in Salute: la Regola dello 0-5-30

Per avere un sistema immunitario efficiente e privo di particolari problematiche basta seguire una semplice regola: 0-5-30. Quest’ultimi vengono simpaticamente chiamati i numeri della salute e rappresentano le basi da mettere in atto per mantenere il nostro organismo in ottima forma ed al riparo da patologie: zero sigarette, cinque pasti di verdura e trenta minuti di attività fisica.

Attraverso questi tre semplici accorgimenti è possibile rafforzare il nostro sistema immunitario, il quale rappresenta un vero e proprio esercito di difesa per l’essere umano rispetto agli agenti patogeni che possono colpirlo.
Si tratta di un “organo” invisibile, ma è di gran lunga tra i più importanti. E’ lui quella parte del nostro sistema chiamato a combattere contro virus, funghi, parassiti e tumori.

E siamo noi a dover lavorare per rinforzarlo seguendo dei comportamenti sani e corretti e dando spazio alle giuste abitudini di vita. Negli Stati Uniti, i ricercatori dell’università di Harward hanno pubblicato un libro volto ad abbattere tutte le leggende metropolitane “di efficacia” relative a particolari prodotti dal titolo: “La verità sul tuo sistema immunitario”. Il volume sconsiglia a piè pari di credere agli spot che vogliono compendi di tipo chimico efficaci nel mantenerlo sano e funzionante.

E la maggior parte degli immunologi è d’accordo, sostenendo che la regola “zero-cinque-trenta” sia il mezzo più naturale ed efficace per tenere in forze il sistema immunitario e quindi vivere una vita sana e priva di malanni.

Zero fumo: il perché è molto semplice da spiegare. La nicotina e il fumo di sigaretta sono impareggiabili nell’attivazione di infiammazioni: ecco quindi che l’astenersi dal fumare non solo evita lo sviluppo di patologie cancerose e cardiovascolari ma evita anche di dare il via a sollecitazioni non necessarie delle nostre difese.

Le cinque porzioni di frutta e verdura sono importanti perché agiscono in maniera positiva ed immediata rafforzando le funzioni protettive delle cellule immunitarie di prima difesa presenti nelle mucose, e trenta minuti di esercizio perché l’attività fisica scatena dei processi benefici in grado di rafforzare il sistema immunitario.

E se la regola sopra descritta ci aiuta a rinforzare le nostre difese, e gli alimenti/integratori definiti “miracolosi” in realtà non lo sono, dormire bene ed evitare lo stress aiuta a mantenere in salute il nostro sistema. La spiegazione, clinica, è molto semplice: la tensione derivante da questa spiacevole sensazione di ansia e stanchezza, infatti, aumenta le quantità di cortisolo e noradrenalina nell’organismo, sostanze che interferiscono con la risposta immunitaria dell’organismo e la sua capacità di reazione nei confronti delle minacce.

(Fonte www.medicinalive.com)

Un’Alimentazione Corretta da Bambini aiuta a rafforzare la Salute da Adulti

Per avere una buona salute da adulti e proteggersi da alcune patologie occorre seguire una corretta alimentazione da bambini. Quest’ultima deve essere corretta sin da piccoli, preferendo alcuni cibi rispetto ad altri (in particolare le fibre: verdure, cereali, legumi). Lo studio statunitense che si è occupato di ciò, indica, in particolar modo, due parametri clinici che possono giovare sicuramente di una corretta “educazione alimentare”: la pressione arteriosa e la glicemia.

La ricerca è stata condotta dagli studiosi del Fox Chase Cancer Center di Philadelphia, ed è stata pubblicata sul Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism. I ricercatori, guidati dalla dottoressa Joanne Dorgan, circa dieci anni fa avevano coinvolto nello studio 230 donne, con un’età compresa tra i 14 ed i 20 anni, regola dello studio era quella di seguire una corretta alimentazione caratterizzata da molta frutta e verdura (serbatoi di fibre) e pochi grassi (al di sotto del 28% delle calorie quotidiane). Dopo dieci anni le volontarie (con un’età compresa tra i 25 ed i 29 anni) sono state sottoposte ad alcuni esami per verificare il loro stato di salute: pressione, glicemia e indice di grasso corporeo.

I dati di queste giovani donne sono state confrontati con quelli di un gruppo di controllo ed hanno sottolineato come i loro parametri clinici (pressione e glicemia) siano migliori dopo aver seguito una corretta alimentazione quando erano adolescenti. Il periodo dell’adolescenza è importante per lo sviluppo in generale, ecco perché seguendo una corretta dieta già da questa età si possono prevenire degli squilibri almeno, secondo gli studi, quando si è dei giovani adulti. Infatti, le ricerche continueranno per valutare se una giusta alimentazione, seguita nell’infanzia e nell’adolescenza, aiuta a prevenire alcune patologie anche in un’età più avanzata, cioè se ha degli effetti più duraturi. (fonte www.tantasalute.it)

L’Alimentazione corretta e sana favorisce anche la Salute del Cervello

Mangiare bene ed avere una dieta sana non è importante solo per la linea e la salute in generale ma anche per la salute del cervello. Lo sottolinea uno studio apparso su PLoS One in cui i ricercatori, guidati da Felice Jacka della Deakin University di Geelong (Australia),hanno dimostrato come una dieta sana, soprattutto negli adolescenti si accompagni anche ad un miglioramento della loro salute mentale. Sono anche stati compilati dei questionari da 3000 adolescenti australiani in cui hanno risposto a domande su temi come la loro alimentazione e il loro stato psicologico. Vediamo quindi cosa è emerso da questo studio che potrebbe davvero essere importante per il nostro benessere.

Lo studio è durato due anni e si è visto come, migliorano l’alimentazione, i ragazzi sono anche riusciti a migliorare il loro stato psicologico e le capacità mentali. Non solo la salute generale, ma anche la specifica salute del nostro cervello sarebbe fortemente influenzata dal tipo di alimentazione che seguiamo.
 
Lo sostengono anche gli esperti che hanno condotto questo studio importantissimo guidato dal dottor Felice Jacka della Deakin University di Geelong.

 
“Abbiamo scoperto che la qualità della dieta e la salute mentale sono collegate – dice Jacka -. Tre quarti delle malattie psichiatriche si manifestano prima dei 25 anni, e l’età media di insorgenza della depressione è 13 anni. Assicurandosi che la dieta degli adolescenti sia abbastanza nutriente, potrebbe essere possibile prevenire alcuni casi di depressione”.
 
Si tratta di uno studio importantissimo perché dai risultati è evidente come un’alimentazione corretta potrebbe anche essere impiegata per prevenire la depressione, che molto spesso di manifesta anche prim dei 25 anni. (fonte dieta.pourfemme.it)