Aglio, l’alleato delle Cellule

Ricco di antiossidanti, l’aglio aiuta a prevenire le infiammazioni, fluidificare il sangue e impedire la degenerazione cellulare 

Un pianta nota dall’antichità

aglioL’Allium Sativum era adorato dagli Egizi come un Dio, tante erano le sue virtù terapeutiche già note allora. I faraoni lo facevano mangiare agli schiavi impegnati nella costruzione delle piramidi affinché avessero più resistenza e non si ammalassero di dissenteria. Nell’Antica Grecia l’aglio era usato come stimolante e fortificante per gli atleti ai giochi olimpici; nel Medioevo era raccomandato come antisettico per punture d’insetti e morsi di animali, come lenitivo per i dolori dovuti ai calli, per l’insonnia e la sordità. Nel Settecento l’ aglio era considerato un rimedio contro la tosse, l’asma e per scongiurare il contagio della peste.

Nel corso della prima Guerra Mondiale, durante l’epidemia di spagnola, un’influenza dagli effetti devastanti, molte persone sono sopravvissute grazie all’uso massiccio di aglio. Nei decenni successivi anche la scienza medica ha scoperto altre virtù curative di questo bulbo aromatico: si è confermato, per esempio, che l’aglio può prevenire le malattie cardiocircolatorie, è un efficace diuretico, stimola la digestione, abbassa l’eccesso di colesterolo, ha proprietà antireumatiche, previene la degenerazione cellulare, ricco com’è di sostanze antiossidanti di vitale importanza anche nella prevenzione dei tumori. Inoltre risulta che i consumatori abituali di aglio manifestino difese immunitarie più forti e resistano meglio alle infezioni d’origine batterica e/o virale.

Perché sia curativo, meglio consumarlo crudo

– C’è chi l’ aglio lo consuma crudo, ben sminuzzato, avvolto in un’ostia e ingerito. Certamente così tutte le virtù dell’ aglio non vanno perse, ma si possono riscontrare problemi digestivi: per evitarli, basta eliminare l’anima verdina del bulbo.

– L’ aglio si può anche assumere in pillole, tavolette o perle gelatinose (una al giorno), in tintura madre (20 gocce 3 volte al giorno) oppure in succo fresco.

– In erboristeria e nei negozi di alimentazione naturale si trova l’ aglio giapponese che si presenta come polvere secca o liquido, invecchiato in alcool. Esiste anche il kyolic, ottenuto da aglio biologico fermentato e invecchiato 20 mesi in vasche d’acciaio inox. Si beve come uno sciroppo.

Evita l’aglio irradiato e coltivato con pesticidi

– In commercio si può trovare aglio che ha subito radiazioni  gamma a scopo antigermogliativo. Per legge, tuttavia, sull’etichetta deve obbligatoriamente comparire la dicitura “ Aglio irradiato a scopo antigermogliativo”. Quindi, se leggete questa dicitura, lasciatelo nel banco del supermercato.

Diffidate, inoltre, dell’ aglio coltivato con pesticidi: va acquistato solo l’ aglio da coltivazione biologica certificata.

È un vero farmaco “verde” che regola la pressione e ripulisce le arterie

– L’ aglio ha un’azione antibatterica e antivirale conferitagli dall’allicina, quella sostanza dal forte odore che si libera dallo spicchio solo quando viene schiacciato o tagliato.

– L’ aglio regola la pressione sanguigna, abbassa il colesterolo e fluidifica il sangue. È un ottimo sostituto naturale dei farmaci betabloccanti che vanno a regolare la pressione arteriosa e le aritmie.

– L’ aglio contiene delle sostanze antiossidanti che liberano le arterie da coaguli del sangue. Test effettuati su un campione di infartuati rivela che, col consumo quotidiano e costante di aglio (2 spicchi al dì), il rischio di successivi infarti si riduceva del 50%.

– L’ aglio è anti cancro: studi su un campione di persone consumatrici di aglio e cipolla rivela che queste ultime avevano un rischio di contrarre tumore allo stomaco del 50% inferiore ai consumatori normali. Anche su quelli del colon e della pelle l’ aglio esercita la sua azione preventiva. Ha anche proprietà chemioterapica a malattia già insorta.

(Fonte www.riza.it)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...