Archivi del giorno: maggio 19, 2012

Stress: Combatterlo in Sette Mosse

Aprile in America è il mese dedicato alla prevenzione dello stress che a causa dellavita sempre più frenetica che viviamo sta diventando particolarmente diffuso anche nel nostro paese e, dall’Huffington Post arrivano sette preziosi consigli su come evitarlo.

portare il cane in ufficio1) Portare il proprio cane in ufficio: pare infatti che in questo modo gli impiegati abbiano un maggiore benessere. E’ fondamentale però che il cagnolino sia pulito e abituato a stare in ambienti come quelli

2) Ridere. Proprio così: se vi sentite particolarmente stressati dovreste concedervi una piccola pausa magari guardando qualche video divertente da Youtube. Ridere rilascia le endorfine e si rilassano i muscoli

giardinaggio per combattere lo stress3) Dedicatevi al giardinaggio. Secondo diversi studi infatti questo può aiutare ad abbassare i livelli di cortisolo e risollevare l’umore di chi ha appena terminato un compito stressante

4) Leggere. Secondo il “Telegraph” anche solo 6 minuti di lettura al giorno possono esseree un vero toccasana; questo tipo di attività infatti rallenta i battiti cardiaci. Utili anche ere una tazza di tè, ascoltare musica e fare una passeggiata

5) Chiamare mamma. Secondo uno studio pubblicato all’interno del Proceedings of the Royal Society parlare con la mamma dopo aver completato un compito stressante aiuta ad abbassare il cortisolo e ad innalzare i livelli di ossitocina

mangiare cioccolata per combattere lo stress6) Mangiare un po’ di cioccolata. E’ stato dimostrato che mangiarne in piccole quantità per un paio di settimane fa diminuire i livelli di corisolo

7) Gossip. Ebbene sì, pare che parlare degli errori fatti da altri aiuti a sentirsi meglio

(Fonte www.mondobenessereblog.com)

Annunci

Contro la Fame Improvvisa, a colazione meglio Legumi, Noci e Mandorle

legumi noci mandorle contro fame improvvisaPer evitare gli attacchi di fame nel bel mezzo della mattinata è meglio preferire una colazione a base di alimenti a basso indice glicemico, come legumi, noci, mandorle, cereali integrali e patate dolci. Il consiglio arriva dal dodicesimo convegno sul Wellness dell’Institute of Food Technologists dove Richard Mattes, docente di nutrizione alla Purdue University, ha spiegato che questa strategia aiuta ad aumentare il senso di sazietà e a contrastare l’abitudine a spizzicare durante la giornata.

Infatti l’indice glicemico corrisponde alla velocità con cui un cibo aumenta i livelli di zuccheri nel sangue dopo un pasto. Valori elevati corrispondono a digestioni rapide e ad ampie fluttuazioni degli zuccheri nel sangue. Viceversa, alimenti con un basso indice glicemico favoriscono un accumulo graduale degli zuccheri, contribuendo ad attenuare la fame durante la giornata.

Ma non è questa l’unica caratteristica della colazione ideale: l’esperta di nutrizione Kantha Shelke ha spiegato che i cibi migliori per iniziare la giornata sono saporiti, rigorosamente non fritti, facili da trasportare, hanno una consistenza piacevole, saziano rapidamente e a lungo e, anche se deliziosi, non ci fanno mai sentire colpevoli di averli mangiati. Non da ultimo, la colazione migliore è quella che può essere consumata facilmente ogni giorno da tutti i membri della famiglia.

(Fonte www.freshplaza.it)