Archivi del giorno: maggio 12, 2012

Dolori Articolari e Muscolari, come curarli con i Rimedi Naturali

Alle ginocchia, alla cervicale, ma anche al gomito o alla spalla, i dolori articolari e muscolari si curano con i rimedi naturali, provocati da infiammazioni, sciatalgia, traumi, surmenage sportivo, colpi d’aria. Sono tanti i tipi di dolori e tante sono le cause ma due sole le esigenze; che il dolore passi presto e si possano riprendere serenamente le normali attività quotidiane. Vediamo quali sono e come usarli.


L’artiglio del diavolo come antidolorifico

È uno dei più potenti antidolorifici esistenti in natura grazie ad una sostanza denominata kempferolo. Viene dalla Namibia e dal Botswana. Il sapore, poco gradevole, rende preferibile l’uso per via esterna. Si mette un cucchiaio di radice di artiglio del diavolo in 150 ml di acqua e si porta ad ebollizione per 10 minuti. Si filtra e si immerge del cotone idrofilo nel decotto per passarlo sulle zone doloranti. Molto utile in caso di torcicollo.

Arnica per piccoli traumi e strappi
Acido caffeico e oli essenziali, sono queste le due armi naturali dell’arnica, una pianta che non dovrebbe mai mancare nella borsa della palestra. È infatti un toccasana contro i dolori da trauma e gli strappi. Oltre ad eliminare il fastidio, aiuta a riassorbire gli ematomi. Preferire la formulazione in pomata da applicare 3-4 volte al giorno, fino alla scomparsa del disturbo.

Spirea Ulmaria per dolori alle ossa, articolazioni e muscoli

Definita l’aspirina vegetale e conosciuta popolarmente come la regina dei prati, è l’unica pianta che contiene acido salicilico in dosi così elevate da renderla un rimedio contro il dolore di ogni natura, in particolar modo se interessa ossa, articolazioni, muscoli. Se essiccata ha maggior effetto, quindi meglio assumerla in compresse, una dopo il pranzo e la cena fino alla scomparsa dei sintomi. Per i dolori cronici si possono seguire cicli anche di tre mesi.

Olio essenziale di mirra per le afte
Sono un disturbo molto comune, le afte possono risultare molto dolorose. Anche i problemi gengivali causano disagio e dolore e soprattutto favoriscono l’insorgere di disturbi più gravi. L’olio essenziale di mirra, ricco di resine disinfettanti ed analgesiche, aiuta sia contro il dolore sia per calmare le mucose. Se ne mettono 2 gocce in mezzo bicchiere di acqua e si fanno degli sciacqui, dopo aver lavato i denti. Può essere utilizzato anche per lunghi periodi.

(Fonte www.mondobenessereblog.com)

La Salute delle Ossa, dalla Dieta all’Esercizio Fisico consigli per Prevenire l’Osteoporosi

Ne soffre una donna su tre ed un uomo su cinque. Parliamo dell’osteoporosi, l’indebolimento delle ossa. A far diventare le ossa più fragili, esponendole ad un rischio maggiore di fratture è un insieme di fattori: l’avanzare dell’età (nelle donne il rischio sale con la menopausa), una dieta povera di calcio, uno stile di vita scorretto, caratterizzato da eccessi alimentari e poco esercizio fisico, farmaci antiepilettici e medicinali a base di cortisone.

Non bisogna sottovalutare la salute delle ossa, dal momento che la fragilità ossea può causare la frattura del femore (curabile con un intervento chirurgico), del polso, dell’òmero e fratture vertebrali irreversibili: una vertebra deformata non si può più sistemare. Per prevenire l’osteoporosi bisogna limitare l’esposizione ai fattori di rischio principali: evitare di fumare, di assumere, per quanto possibile, farmaci a base di cortisone, di eccedere con i superalcolici. Inoltre bisogna fare attività fisica regolarmente ed esporsi al sole per permettere all’organismo di produrre vitamina D.

Nello specifico, gli esercizi più indicati sono quelli di resistenza: tapis roulant, jogging, bici, pesi. Per i pesi è essenziale procedere in modo graduale, senza sottoporsi a sforzi eccessivi. Fare attività fisica riduce il dolore e la rigidità ossea e rafforza il calcio nelle ossa.

Per quanto riguarda la dieta, aiuta consumare latte, yogurt e formaggi. Tra i formaggi l’emmental ed il parmigiano sono particolarmente indicati. E ancora: legumi, soprattutto ceci, fagioli e lenticchie, verdure, in special modo indivia, rucola e lattuga. Tra le spezie la più indicata per la salute delle ossa c’è il rosmarino. Infine, bere acqua minerale aiuta a rafforzare ulteriormente le ossa.

Per quanto riguarda la prevenzione dell’osteoporosi, le donne che stanno entrando in menopausa dovrebbero sottoporsi al MOC, un esame che misura la massa ossea. In caso di esposizione eccessiva al rischio di fratture, il reumatologo può decidere di prescrivere farmaci che riducono il riassorbimento osseo e favoriscono la ricostituzione delle ossa.

(Fonte www.benessereblog.it)