La Dieta per chi soffre di Transaminasi Alte

Quando le transaminasi (GOT e GPT) sono alte è indice di un di un danno al fegato o alle vie biliari, causato non necessariamente da un tumore al fegato, ma anche da un danno muscolare, malattie degenerative o da un’intossicazione alimentare. E’ d’obbligo, ad ogni modo, chiedere un consulto al proprio medico di famiglia.

Le transaminasi, enzimi che partecipano al buon funzionamento del fegato, possono essere alte per svariate ragioni. Questa condizione, infatti, può verificarsi in caso di malattie infettive, problemi muscolari, assunzione di medicinali che alterano la normale funzione epatica, all’accumulo di grassi nel fegato o all’abuso di alcol.

Le transaminasi alte, inoltre, possono essere la spia di malattie del fegato come la cirrosi epatica, o la steatosi epatica. Generalmente, non presentano dei sintomi chiari e inequivocabili, il colorito della pelle può diventare giallognolo e si può verificare un aumento della bilirubinemia, ma il più delle volte l’aumento di questi enzimi è asintomatico.

Per far scendere i valori di GOT E GPT è necessario seguire una dieta che escluda alcuni alimenti come l’alcol, le fritture e in genere i piatti molto elaborati. Ecco, qualche indicazione su quali cibi orientarsi, quali da consumare con moderazione, e quali, invece, da evitare.

Transaminasi alte cibi permessi

  • Acqua, spremute, bibite non gassate
  • Pesci e Carni magre
  • Prosciutto crudo sgrassato
  • Pasta e riso (all’olio o con sughi freschi e leggeri), pane e patate lesse
  • Latte scremato o parzialmente scremato, yogurt magro
  • Formaggi magri
  • Frutta fresca e verdura fresca
  • Dolci semplici e budini, miele e marmellata

Transaminasi alte cibi da consumare con moderazione

  • Brodo di carne
  • Pesci grassi
  • Prosciutto cotto
  • Carne di maiale, fegato
  •  Formaggi stagionati
  • Uova

Transaminasi alte cibi vietati

  • Alcolici e bibite gassate
  • Fritture e conserve
  • Panna, burro, maionese, salse
  • Carni grasse e insaccati
  • Dolci elaborati, creme e cioccolata
  • Peperoni, melanzane, funghi, cavolo e cavolfiore, piselli, fave
  • Frutta secca

(Fonte www.medicinalive.com)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...