Dolcificanti: Aspartame Cancerogeno, le Indagini di Report

Quanto sono sicuri i dolcificanti artificiali e nello specifico l’aspartame?
Non è la prima volta che questa sostanza viene messa sotto accusa dalle Associazioni dei Consumatori e dalle stesse organizzazioni che si occupano della sicurezza alimentare. E a parlare dell’argomento, è stato Report, il programma d’informazione condotto su Rai Tre dalla giornalista Milena Gabanelli.

Molte le “zone d’ombra” intorno al dolcificante in questione, che pare possa provocare crisi epilettiche, tremori e addirittura il cancro, al cervello nell’uomo e al seno nella donna.

Infatti se la Food and Drug Administration (FDA), l’organismo americano che si occupa di vigilare sui prodotti alimentari e i medicinali in commercio, ne ha definito i livelli minimi consentiti negli alimenti e nei farmaci, è pur vero che l’assunzione giornaliera è del tutto fuori controllo.

L’aspartame è infatti contenuto nelle bevande light, in alcuni tipi di chewing gum, caramelle e dolci preconfezionati, oltre che in specifici farmaci anche di età pediatrica. Diventa così, complicato poterne definire con precisione quanto se ne consuma e oltre un certo dosaggio, gli effetti possono essere anche molto pericolosi per l’organismo.

Report, infatti, pone l’attenzione sui molteplici test scientifici condotti sugli animali che assumevano regolarmente questa sostanza, alcuni dei quali sviluppavano il , malattie ai nervi, fino alla morte improvvisa. Molte di queste cavie, inoltre, non venivano sottoposte a ulteriori esami medici, per essere soppresse prima del dovuto.

(Fonte www.yourself.it)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...