Raw Food, la filosofia del Crudismo

Raw Food è molto più di una semplice dieta, è una filosofia alimentare che nasce dal regime vegetariano e si basa sul consumo di frutta e verdura cruda. Per questo motivo, in Italia, è chiamata semplicemente crudismo. Arriva dagli Stati Uniti e ha conquistato il cuore di molte star, tra i seguaci troviamo anche Demi Moore, Mel Gibson, Prince, Uma Thurman, Carol Alt. A differenza di quanto si possa credere, il Raw Food non è una semplice moda, ma un modo di interpretare il benessere: mangiare cibo crudo vuol dire rispettare l’ambiente, non inquinare e possibilmente acquisire tutti i nutrienti all’interno del frutto. È ovvio che, nonostante i buoni propositi, anche questo tipo di alimentazione ha i suoi limiti.

La prima considerazione da fare è di tipo storico: l’uomo, prima scoprire il fuoco, aveva già un’alimentazione Raw food. Si nutriva, infatti, di frutta e bacche, ovviamente consumate in modo crudo. È successivamente alla scoperta del fuoco che diventa onnivoro, inizia a consumare carne e cambia totalmente la sua alimentazione. Il fuoco, infatti, rende il cibo più morbido e saporito, ma ne altera anche le proprietà. Come abbiamo detto in molte occasioni, la cottura può danneggiare la struttura dell’alimento. Spesso si disperdono le vitamine, si distrugge il contenuto enzimatico oppure si sviluppano sostanze dannose (vedi il classico annerimento durante la griglia, dagli esperti considerato cancerogeno).

Chi sono i crudisti?

I crudisti sono convinti che i cibi non debbano essere mai cotti sopra ai 40° perché gli alimenti sono vivi e a temperature diverse li uccideremmo. È stato dimostrato, per esempio, che l’uso del microonde provoca una riduzione del 30-40 per cento del contenuto di vitamina B12 del latte. E’ tanto comodo la mattina mettere la nostra tazza nel fornetto e questo è il risultato. Di base hanno rivalutato la composizione dei piatti: siamo abituati a considerare la frutta e la verdura come un semplice contorno o uno spuntino. I crudisti, invece, pongo proprio al centro dei loro piatti questi due ingredienti.

Il crudismo fa bene?

Il crudismo fa bene e non è dannoso per la salute, ma deve essere seguito con un po’ di attenzione. Esattamente come per la dieta vegetarianail consiglio è quello di non smettere all’improvviso di mangiare carne e basta, ma di andare da un esperto, un nutrizionista vegetariano e/o vegano, per stabilire una dieta ben equilibrata. Sicuramente il Raw Food permette di contrastare il rischio obesità, ipertensione, ma anche le malattie cardiovascolari. Bisogna però stare molto attenti a non creare delle carenze alimentari: il corpo ha bisogno anche di proteine ed è importante che quelle animali siano sostituite con quelle vegetali, ma con consapevolezza. Il rischio più grave è la mancanza di ferro, calcio, vitamina B12 e D. Inoltre, non fate questa scelta solo per imitazione: non è l’esempio di un amico o di un vip che può spingervi verso una decisione simile. Ci vogliono ragioni più profonde e maturate dentro di sé.

 (fonte dieta.pourfemme.it/)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...