È tempo di Cavoli, Proprietà e Ricette

Il cavolo appartiene alla famiglia delle brassicaceae ( o cruciferae) assieme a: broccoli,cavolfiore, cavolino di bruxelles,verza,rapa ecc.
Questa famiglia di verdure è oggetto di studio per le proprietà anticancro dei suoi componenti.
Il cavolo è originario dell’Asia e venne portato in Europa verso il 600 A.C., si diffuse molto velocemente nel Nord Europa perché cresceva bene al freddo ed inoltre poteva essere conservato in luogo fresco per tutto l’inverno. 

Il Cavolo è da sempre utilizzato, oltre alle proprietà disintossicanti, per alleviare i disturbi respiratori, gastriti (il succo centrifugato), coliti ulcerose, anemia. 
Dovrebbe essere consumato crudo, cotto perde molte delle sue preziose sostanze e diventa meno digeribile.
Solo chi ha problemi di ipotiroidismo dovrebbe consumarlo cotto, perché crudo contiene una sostanza che potrebbe rallentare la tiroide. 

Fornisce buone quantità di Vit C, B1, B2, potassio, ferro, calcio, fosforo ed acido folico.

Le sostanze contenute nel cavolo, con proprietà anticancro, stimolano i meccanismi antiossidanti e disintossicanti, inibiscono lo sviluppo e la crescita dei tumori. Secondo la società americana del Cancro, più sale il consumo di brassicaceae, più diminuiscono i casi di cancro

Ottimo e molto consigliato il consumo dei crauti, la fermentazione produce grandi quantità di acido lattico che svolge un’ azione regolatrice, depurativa , antifermentativa, antinfiammatoria e disinfettante della mucosa intestinale. Naturalmente andrebbero consumati crudi e conditi con olio extravergine di oliva. I crauti sono una buona fonte di vitamina C quando non ci sono gli agrumi.

Quando scegliete un cavolo guardate che non abbia segni di invecchiamento o macchie scure, le foglie devono essere croccanti e non mosce, al tatto deve essere bello sodo, inutile aggiungere che i cavoli provenienti da agricoltura biologica sono nettamente migliori di quelli provenienti dall’agricoltura moderna!

Come e quando usare il cavolo

In caso di ulcere gastriche, gastrite,colite lavate e centrifugate delle foglie di cavolo, per rendere più gradevole il succo mettete a centrifugare anche alcune carote ed un poco di succo di limone,bevete a digiuno almeno un bicchiere al giorno.

Cavolo Come impacco: 

Il cavolo ha proprietà antinfiammatorie: riscaldate una foglia di cavolo e mettetela sulla zona infiammata o dolorante, tenetela per tutta la notte.

 Cavolo In cucina, due veloci ricette!

 Antipasto di cavolo bianco o rosso.

Affettate molto sottilmente del cavolo,conditelo con olio extravergine, succo di limone o aceto di mele,sale integrale,semi di finocchio o altra spezia a piacere.

Cavolo rosso saltato

Tagliate un poco di cipolla e fatela dorare in una padella con uno spicchio di aglio ed olio . Tagliate il cavolo sottile e mettetelo in padella, fate cuocere pochi minuti,deve rimanere croccante,aggiustate di sale e pepe e mangiate.

(fonte  http://www.miglioriamoci.net)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...