Frutta: Rimedio della Nonna o Medicina del Futuro?

Sapevi che l’Organizzazione Mondiale della Sanità dice che ogni giorno dovremmo mangiare cinque porzioni di frutta? Proprio così, dopo decine di anni i nostri luminari ci dicono quello che i nostri nonni ci ricordavano con indimenticabili e storici proverbi: “Una mela al giorno leva il medico di torno”… chi non la conosce! Siamo tutti cresciuti, infatti, sapendo che la frutta e gli ortaggi ci aiutano a prevenire e addirittura curare molte malattie.

Un esempio? Prendiamo la penicillina: altro non è che un fungo, una muffa comune. Fleming scoprì per caso che si trattava di un potente antibiotico. Questo accadde nel 1928… e oggi, a quasi un secolo dalla scoperta, i ricercatori ancora studiano questo fungo per capirlo a fondo! E che dire dei farmaci antinfiammatori polmonari a base di polifenoli e tannoli? Da secoli sappiamo che il vino caldo con chiodi di garofano, zucchero e cannella (vin brulè) è un farmaco ottimo contro i colpi di freddo: abbassa la febbre, calma la tosse e cura l’influenza comune. Certo, oggi sappiamo il perché, ma onestamente il saperlo non mi convince di scegliere un composto sintetico in pasticche come sostituto del “vin brulé”.

Oltre l’80% dei farmaci, infatti, è solo un surrogato chimico di frutta, ortaggi e funghi. Prevenire è meglio che…La cosa bella della medicina naturale è che tratta innanzi tutto di prevenzione. Una sana alimentazione previene le malattie e rallenta l’invecchiamento. Oggi sappiamo che la maggior parte dei nostri malanni è dovuta a carenza di vitamine ed enzimi antiossidanti, minerali e vitamine.

L’alimentazione moderna è spesso frettolosa e incompleta, fatta di un panino al volo per correre al lavoro. Questo è un problema serio e così c’impasticchiamo con integratori di ogni genere. Peccato che il detto non recita “una pasticca al giorno …” ed eccoci quindi in coda dal medico per la ricettina di rito… e poi via a far la spesa in farmacia. Ma scusa, non sarebbe più piacevole mangiare un bel  frutto succoso a ogni pasto? Magari dopo una bella insalata con carote, mais e olive? Il tutto condito con mezzo bicchiere di un buon vinello?  Tutti vorremmo sempre avere la pelle elastica, i capelli folti, le unghie forti e belle,  tanta energia fisica e mentale e così via. Per avere tutto questo abbiamo bisogno di proteine, minerali, vitamine e fibre.

Tutte cose che troviamo nella frutta e negli ortaggi! Vuoi la pelle liscia? Deliziati con albicocche e pesche. Sei rinchiusa in una torre aspettando che i tuoi capelli crescano lunghi e forti da permettere al bel principe di salvarti? Allora sarà bene che mangi melone, zucca e noci, insomma fai scorpacciate di vitamine A e B.  

Ma cosa dicono le ricerche? 

Pian piano ci arrivano pure gli scienziati (era ora!): ci sono sempre più studi sull’importanza del mangiar naturale. Il “British Journal of Nutrition” ne ha pubblicato sulla relazione tra alimentazione con prodotti biologici e prevenzione dei problemi respiratori e delle allergie durante i primi due anni di vita. Nel gruppo di studio (2.764 bambini entro 2 anni di età) è stata valutata la comparsa di eczema e di difficoltà respiratorie. I bambini alimentati con prodotti biologici sono risultati protetti contro tutt’e due. Un altro studio ha confermato che il consumo di frutta ricca in vitamina C riduce i problemi respiratori, in particolare nei bambini con malattie allergiche. La ricerca, pubblicata su Thorax, ha coinvolto 18.737 bambini tra i sei e i sette anni in otto regioni dell’Italia del Nord e del Centro, valutando il consumo invernale di agrumi e kiwi. Nella maggior parte dei casi l’effetto protettivo è stato evidente anche fra i bambini che consumavano frutta soltanto un paio di volte la settimana. 

Meglio la frutta mediterranea o la frutta esotica?

Avendo chiaro che gli antiossidanti naturali sono un mattone fondamentale per migliorare il nostro stato di salute e rallentare l’invecchiamento, eccoci a fare i conti con la nostra quotidianità: siamo sempre di corsa, stressati e respiriamo aria inquinata.  Abbiamo la fortuna di poter disporre dei nostri tipici prodotti mediterranei, eccellenti rimedi naturali, ma spesso abbiamo bisogno di una maggiore carica, capace di aiutarci in maniera seria. Ed ecco che il “villaggio globale” ci viene in aiuto, grazie alla frutta tropicale: kiwi, mango, mangostano, pitahaya, etc. Pesantezza alle gambe e vene varicose? Viene in aiuto il kiwi che con la sua altissima concentrazione di vitamina C è in grado di prevenire e alleviare i problemi circolatori.  Paura dei radicali liberi e dell’invecchiamento precoce? Puoi usare magari il mangostano e le sue proprietà antiossidanti. Insomma, possiamo confermare che un ottimo modo per levare il medico di torno è di mangiar frutta ogni giorno così da controbilanciare meglio gli effetti deleteri della vita moderna. (fonte greenme.it)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...