Enzimi e Difese Immunitarie

In un precedente post si è visto come gli alimenti freschi e genuini siano ricchi di enzimi, che vengono invece distrutti se i cibi sono cotti o manipolati, sovraccaricando il nostro sistema digestivo e alterando la funzione immunitaria.

Dopo un pasto a base di alimenti cotti o denaturati, aumentano i globuli bianchi nel sangue. Si passa da 5-6 mila/µl a 18-20-30mila). La condizione perdura 30-40 minuti e rientra dopo circa 2-3 ore.

Il fenomeno, definito leucocitosi digestiva, sarebbe dovuto a riflessi neurovagali  di vasocostrizione che favoriscono l’aumento dei leucociti.

L’organismo invece risponde con un rilassamento delle pareti vasali (e una conseguente diminuzione dei globuli bianchi, o leucopenia) se si ingerisce cibo crudo.

Anche l’assunzione di vegetali freschi prima di un pasto cotto contribuisce a limitare la leucocitosi digestiva per cui alcuni nutrizionisti hanno dedotto che il massiccio afflusso di leucociti postprandiale rappresenti una sorta di mobilitazione difensivo-immunitaria, da evitare attraverso una dieta basata prevalentemente su alimenti crudi.

In realtà il livello dei leucociti si innalza dopo un pasto perché essi sono ricchi di enzimi, normalmente utilizzati per svolgere la loro azione immunitaria, che cedono all’apparato digerente per sopperire alla carenza di enzimi digestivi.

Le insufficienze enzimatico-digestive quindi, sottraendo risorse al sistema immunitario, lo indeboliscono e ci rendono più vulnerabili agli attacchi virali e alle infezioni.

Cio si evidenzia anche nello stress immunitario prodotto dall’esercizio fisico intenso. Ricerche condotte su atleti che assumevano supplementi enzimatici prima dell’attività sportiva, hanno mostrato che producevano quantità molto minori di linfociti.

L’integrazione di enzimi vegetali ad ampio spettro, oltre ad avere effetti benefici diretti sulla digestione, agisce anche sulla risposta immunitaria e, riducendo la quantità di macromolecole indigerite, previene anche la formazione di immunocomplessi che causano allergie e aprono la strada alle patologie autoimmuni. (fonte oknotizie.virgilio.it)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...