Archivi del giorno: maggio 3, 2011

Frutta e Verdura di Stagione: la spesa di Maggio

Anche se quest’anno è un po’ tardiva ad arrivare, con il mese di Maggio e la sua esplosione di colori e profumi, siamo nel pieno della stagione primaverile. Le giornate finalmente più calde si allungano e facendo la spesa al mercato i banchi della frutta e della verdura si riempiono di alimenti succosi, nutrienti ma allo stesso tempo freschi e strabordanti d’acqua, grazie ai quali possiamo disintossicarci dalle tossine accumulate durante l’inverno, combattere la ritenzione idrica e fare una bella scorpacciata di vitamina C.

E allora per gli amanti della dieta mediterranea molto ricca di frutta e verdura per questo mese potrete fare il pieno di fresche e nutrienti primizie, vediamo quali

Fave

Anche se per molti potrebbero essere mortali (favismo) le fave sono il legume tipico di Maggio e soprattutto dei pic-nic e delle scampagnate di questo mese. Ottime fresche con il pane, queste sono poco caloriche e molto ricche di vitamina B, di fibre (indispensabili nella regolazione delle funzioni intestinali), ferroproteine. Gli effetti benefici che possiamo ricavare da questo verdissimo legume sono soprattutto in termini di depurazione dell’organismo e di apporti energetici di cui il nostro corpo ha continuamente bisogno.

Patate Novelle

Ricchissime di fibre le patate novelle, dalla buccia liscia e tenera, si raccolgono soprattutto in questo mese e rispetto alla patata a lunga conservazione, sono più ricche di seleniovitamina C. Ad alto contenuto di acqua e potassio queste vanno conservate in un luogo fresco e asciutto. Se preferite potreste tenerle anche in frigorifero, nel reparto delle verdure.

Piselli

Con il tasso più alto in assoluto tra i legumi di proteine, i piselli verdi e freschi sono ricchi di vitamina B1vitamina A, ma anche di fosforopotassiosodiomagnesioferro. Usati come contorno o anche per condire i primi piatti oltre ad essere estremamente gustosi una volta cotti danno un buon senso di sazietà e ci aiutano a depurare il nostro organismo.

E ancora nel vostro cesto della spesa per questo mese potreste mettere:

FRUTTA

  • Nespole

  • Protagoniste di sagre e feste in varie regioni italiane proprio in questo mese di Maggio, le nespole dal colorito giallo-arancio intenso sono ricchissime di vitamina C, calcio ecarboidrati. Dalle proprietà astringenti per l’intestino soprattutto se mangiata ancora acerba, la nespola al contrario se mangiata molto matura acquista proprietà fortemente lassative. Ottime per prepare delle dolcissime e nutrienti confetture per la prima colazione.

    Ciliegie

Dal colore rosso intenso con la sua polpa zuccherina, la ciliegia che inizia a maturare proprio verso la fine di Maggio, è uno tra i frutti più apprezzati di questa stagione. Oltre ad essere degli antidolorifici naturali per combattere le infiammazioni alle articolazion,i le ciliegie contengono una discreta quantità di vitamina AC. Questo frutto così dolce e particolare, visto che si raccoglie a grappolo, è particolarmente dissentante durante la stagione calda in quanto contiene molti sali minerali ma allo stesso tempo ha proprietà diuretiche, lassative e per finire depurative.

Per tutto il mese di Maggio possiamo ancora trovare

Ancora sui mirtilli

I mirtilli hanno importanti proprietà benefiche a vantaggio della salute. In termini di alimentazione va tenuto presente che il succo di mirtilli rossi si configura come un antibiotico naturale. Ma non finisce qui, infatti sono diversi i benefici che questi frutti garantiscono. I mirtilli insieme ai probiotici possono combattere la gastrite. Davvero buono a sapersi! Inoltre, sempre a questo proposito, non bisogna dimenticare che il succo di mirtilli va bene anche per la dieta per dimagrire.
 
I mirtilli hanno anche proprietà antiossidanti, che si rivelano un vero toccasana per il cuore e per il metabolismo. Nello specifico a garantire queste proprietà benefiche sono le antocianine, delle sostanze naturali capaci di agire contro l’invecchiamento generale dell’organismo. Le antocianine sono in grado di contrastare la produzione di radicali liberi, che sono delle molecole responsabili del rilascio di elementi che causano infiammazione nel sangue e che danneggiano le pareti dei vasi sanguigni.
 
Una corretta alimentazione si rivela importante per garantire il nostro benessere generale. I mirtilli selvatici del Sud America potrebbero entrare a far parte del circuito commerciale proprio per queste loro capacità protettive dell’organismo. (fonte /www.tantasalute.it)

Come liberare endorfine per stare meglio

Quanto ci fanno stare bene le endorfine lo sappiamo bene, per averlo provato spesso nella nostra vita, dopo un po’ di sano sport, una scorpacciata di dolci al cioccolato, la piacevolissima sensazione di essere innamorati. Sono tutte occasioni che liberano endorfine e provocano sul nostro organismo una vera e propria scarica di benessere grazie all’azione di questo ormone mai troppo osannato. Ecco come fare a liberare endorfine per sentirsi meglio, ritrovare il buonumore e alleviare dolori e pensieri neri. Il contatto fisico con altre persone per cui nutriamo sentimenti positivi ci fa stare subito meglio. Viene stimolata soprattutto attraverso il senso del tatto, dunque baciare la persona amata ma anche semplicemente abbracciare qualcuno che ci vuole bene ci fa sentire subito meglio. È importante riuscire a ritagliarsi ogni giorno qualche momento d’affetto. Ridere, poi, è un potente mezzo che abbiamo a disposizione per stimolare la produzione di endorfine, migliorare la respirazione, liberarci dalle tensioni accumulate. Il buonumore contro qualunque pensiero negativo aiuta moltissimo a mantenere un atteggiamento positivo nei confronti della vita e a produrre endorfine, instaurando un circolo virtuoso di cui beneficiare quotidianamente. Anche realizzare attività che ci piacciono e ci gratificano, dal preparare un piatto speciale al consumarlo con piacere, fare uno sport che ci scarica i nervi o ascoltare la nostra musica preferita contribuiscono a liberare endorfine e a farci sentire subito molto meglio. E, naturalmente, non dimentichiamo gli effetti della cioccolata (fonte www.benessereblog.it)

In salute con il digiuno

In tempo di Quaresima c’è chi fa digiuno per motivi religiosi. Ogni tanto, però, rinunciare al cibo fa bene a tutti. Lo sostiene uno studio dell’American College of Cardiology, che ha dimostrato come il digiuno abbassi il colesterolo cattivo, favorisca quello buono e tenga sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue, in modo da allontanare anche il rischio di diabete. La ricerca americana ha coinvolto 200 volontari sani e ha dimostrato che con il digiuno si riduce non solo il peso, ma anche l’insulino-resistenza. In più l’assenza sporadica di cibo permette di risvegliare l’ormone della crescita (High) che protegge i muscoli e stimola il metabolismo. C’è chi obbietta, però, che il digiuno non serva e che la ricerca abbia portato a buoni risultati solo per chi è abituato a saltare ogni tanto i pasti, non rinuncia mai a bere acqua, ed è attento a ciò che mangia. (fonte www.mondobenessereblog.com)